Polfer di Viterbo, è arrivato il nuovo comandante Marco Buttinelli

di WANDA CHERUBINI-

VITERBO – La Polfer di Viterbo ha un nuovo comandante, il sostituto commissario Marco Buttinelli, viterbese doc. Questa mattina, presso la stazione ferroviaria di Porta Fiorentina, il neo comandante, che sostituisce l’ispettore capo Nicola di Gregorio,  ha voluto incontrare la stampa. Buttinelli si è insediato dal 1 febbraio, proveniendo dalla Questura, nello specifico era responsabile della II sezione della Squadra Mobile di Viterbo. “Un cambio di giubba, una scelta – ha commentato- Provengo dall’attività della polizia giudiziaria fatta in varie sedi. Ho iniziato la carriera a Torino, Tarquinia per proseguire a Terni, in incarichi quasi marco-buttinelli-polfer-vtsempre legati alla polizia giudiziaria. Sono poi stato alla Procura della Repubblica per parecchi anni ed una decina d’anni presso la Squadra Mobile di Viterbo”. La paventata chiusura, quindi, della Polfer di Viterbo non dovrebbe più attuarsi, visto la fresca nomina di un nuovo comandante.

“La Polfer – ha aggiunto – comprende 9 persone e dipende dal Comando della polizia ferroviaria di Roma, diretto da Maria Rosaria Iraci, anche lei da poco nominata.  Domani stesso mi incontrerò con lei a Roma”.

Di cosa si occupa la Polizia ferroviaria? “Si occupa  della vigilanza degli scali ferroviari e delle stazioni, impegnando in tutto tre province: parte di Terni, Viterbo e Roma – ha precisato Buttinelli – In più svolge le attività di prevenzione sui treni, il tutto sempre diretto dal compartimento del Lazio”.

Riguardo allo scalo ferroviario viterbese, infine, il comandante ha detto: “Le nostre stazioni sono frequentate da svariate persone, i treni sono pieni e vi sono parecchi stranieri. La prevenzione, quindi, è importante. La tratta ferroviaria è lunga, quindi, impegnativa. Sicuramente arriveranno altri agenti ad aiutarmi. Il fatto che comunque mi abbiano dato questo nuovo incarico significa che la paventata chiusura della Polfer di Viterbo non si attuerà”.

Auguriamo, quindi, un buon lavoro al nuovo comandante.

Print Friendly, PDF & Email