Porrello (M5S Lazio): “La Mobilità Sostenibile ad idrogeno diventerà presto realtà nella nostra Regione”

La Regione Lazio continua ad andare avanti sempre più intensamente sullo sviluppo delle fonti rinnovabili e sulla mobilità sostenibile.
Il Commissario straordinario del Governo ha infatti emesso un’ordinanza il 20 dicembre 2021 per l’attuazione degli interventi del Piano nazionale Complementare nei territori colpiti dal Sisma 2009-2016.
L’intervento riguarda l’Adeguamento della tratta Terni-Rieti-L’Aquila-Sulmona e la realizzazione dei punti di produzione dell’idrogeno da fonti rinnovabili. L’Ordinanza in sintesi ha approvato il cosiddetto “treno verde” a idrogeno tra Terni e Sulmona. La messa in esercizio è prevista per il 2027.

Un’opera ingente in cui competenze e costi saranno così divisi:

  • la progettazione spetterà a RFI;
  • soggetti attuatori sono l’Ufficio del Commissario Straordinario sisma 2016 e la Struttura tecnica di missione sisma 2009;
  • responsabile dell’intervento è RFI;
  • il costo della progettazione e della realizzazione degli impianti di terra per produzione, stoccaggio e distribuzione dell’idrogeno sarà di 22 milioni di euro;
  • Il costo per l’acquisto di treni sarà di 28 milioni di euro, divisi in 19 per il Lazio e 9 per l’Abruzzo;
  • è previsto un ulteriore finanziamento di 59 milioni di euro dal MIMS.

Sono soddisfatto che la Regione Lazio continui a puntare in maniera così decisa sulla Mobilità Sostenibile e sul trasporto ferroviario, nonché sul trasporto urbano ed extraurbano locale basato sulla produzione, stoccaggio e distribuzione dell’idrogeno.
Questa è la strada da seguire con forza per una vera transizione ecologica che ci porti in un futuro sostenibile guidato dalle fonti rinnovabili con un drastico abbattimento delle emissioni inquinanti.
Lo dichiara Devid Porrello, Consigliere M5S Lazio e Vicepresidente del Consiglio Regionale.

Print Friendly, PDF & Email