Premiazione IX Concorso Internazionale di Poesia “Poeta anch’io” (VIDEO)

di MARIELLA ZADRO –

BOMARZO ( Viterbo) – Il 30 Settembre nel salone signorile del Palazzo Orsini di Bomarzo (vt) si è svolta la premiazione del concorso internazionale “Poeta anch’io” organizzato dall’Associazione Valori Bomarzo OdV.

L’evento è stato presentato dal presidente dell’ass.Enzo Maccarelli.

L’associazione nasce nel 2006 e attualmente conta circa 400 iscritti e vive essenzialmente del contributo dei tesserati.

 Il progetto: uno sportello telefonico, attivo da 13 anni, per sostenere le persone anziane, o non automunite, nelle loro necessità presso le strutture sanitarie o per altre esigenze.

 A questo impegno rispondono 20 volontari, che si prodigano nel servizio, utilizzando i mezzi messi a disposizione dai soci, a volte quando si sovrappongono gli impegni, anche con mezzi propri.

E’ sempre presente nelle iniziative benefiche, anche in condivisione con altre realtà del posto e collabora con istituzioni ed enti per migliorare i propri servizi.

In clima di pandemia e di aiuti umanitari, i volontari si sono spesi nella raccolta di prodotti per aiutare i meno abbienti o i rifugiati, organizzando feste per i ragazzi e per gli anziani.

Fiore all’occhiello è il concorso di poesia “Poeta anch’io”.

 Nato come scopo didattico per le scuole locali, ha

raggiunto in questi anni risultati ragguardevoli coinvolgendo poeti da tutta Italia, ragazzi di diverso grado scolastico e,

come nell’ultima edizione, anche autori di altre culture ed etnie.

 La dinamica di questo tipo di manifestazione porta

spesso, ad allargare la platea di partecipanti, sia per dare spazio a nuove voci, sia per la naturale necessità umana di

confrontarsi, traendone insegnamento come strumento di crescita.

La nona edizione ha visto la partecipazione di ben 750 poesie che la giuria composta dalla poetessa Rosanna De Marchi, il giornalista Pietro Bevilacqua, il prof. Stefano Greco e il dott. Massimo Ciccozzi ha selezionato in base alle emozioni che i testi hanno saputo trasmettere.

VINCITORI:

1   Vecchi Andrea di Reggio Emilia con la poesia Kiev.Trieste

2   Giovannini Luciano con Un libro da imparare a memoria

2   Cincinelli Barbara con Un tempo per me

3   Mele Orietta con Mirando i tempi

3   Lessi Alfredo Omar con Sorgente di vita

3   Graziano Buchetti con Lucciole spente

Altri premiati con Menzione d’Onore a:

LA MIA TERRA Di Fabio Silvio, AVVINTI AL FILO Compagnucci Andrea, LA FINESTRA Monti Manuela, …E POI…FU PANDEMIA Farricelli Anna Maria, IL LAGO GRANDE DELLA VITA Ronzitti Stefania, MAPPLETHORPE Federici Flavia, QUEL BOSCO FIABESCO Rinforzi Lolita, IL LEGNO ADATTO Fieri Federico, TESORO Sansavini Marta, METAMORFOSI Sorrentino Margherita, LUCCICHETTE Giuliani Franco, CONNESSIONI Colonnelli Sara, L’ALBERO DELLA VITA Centi Adriana, SENTISSE VIVI Berenato Ennio, RICORDI Christos Sanos, FARFALLA Dorato Gabriella, A NON FAR NULLA STANCO Orgiti Ennio.

Tra i premiati con una Menzione d’Onore anche Franco Giuliani, Presidente dell’Associazione Tuscia Dialettale, con una poesia in dialetto viterbese che ricorda e descrive momenti dell’infanzia del poeta in una sera d’estate e l’incontro delle “Luccichette” le lucciole.

Un ricordo e uno omaggio rivolto al poeta Cesare Jacoponi per l’opera “Viterbo e la sua storia” descritta come una cartolina. Ha ritirato il premio il figlio Sergio Maria che, visibilmente emozionato, ha ringraziato gli organizzatori.

Durante la premiazione,  Dario Guidi,  con l’arpa celtica, ha suonato e interpretato alcuni brani molto suggestivi.

In rappresentanza del Sindaco, era presente l’assessore Marzia Arconi e Emanuela Stella del Parco dei Mostri, che unitamente ai componenti della giunta, hanno consegnato  i vari premi.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE