Presentato il calendario dei Carabinieri 2014

Presentato questa mattina presso il Comando provinciale dei Carabinieri di Viterbo il quarto calendario celebrativo del Bicentenario di fondazione dell’Arma dei Carabinieri. calendari-carabinieri-3La serie è iniziata nel 2011 ed ha ripercorso le tappe salienti della storia dell’Arma, con 12 tavole realizzate dal Maestro Paolo Di Paolo e da Massimo Maracci, per quanto concerne la parte centrale del calendario. In copertina è raffigurata la “Pattuglia nella tormenta”

dello scultore Antonio Berti. Ed è proprio a questa immagine che si ispira il monumento che è in corso di realizzazione grazie soprattutto al sostegno dei Comuni d’Italia e che sarà posto nei giardini prospicienti il Palazzo del Quirinale. Nella pagina centrale del calendario sono riprodotti due dipinti, uno del 1914 e l’altro del 2013, carabinieri-calendario2014-1che riproducono tutte le specialità dell’Arma nel primo centenario e bicentenario. Le tavole del calendario, proseguendo il percorso iniziato nel 2011 ed ispirandosi ad alcuni importanti eventi dell’ultimo cinquantennio, illustrano le principali attività in cui l’Arma dei Carabinieri è stata impegnata sia per prevenire calendario-carabieri-2014e reprimere reati che per fornire assistenza alla popolazione (dalla tragedia del Vajont al più recente terremoto de L’Aquila fino all’attività di accoglienza degli immigrati a Lampedusa). Inoltre, in questi anni si sono costituiti reparti specializzati che coniugano i valori e le tradizioni del Carabiniere con l’innovazione tecnologica, investendo nella preparazione del proprio personale.

Tra le tavole di questo nuovo calendario ci sono quelle rievocative di due momenti fondamentali dell’Arma: quello del 1999, che ha permesso all’amministrazione di beneficiare del valido apporto delle donne. Il secondo, legato al 31 marzo 2000, quando la Benemerita, da prima Arma dell’Esercito, è stata elevata al rango di Forza Armata. Da allora, la carica di Comandante generale, in precedenza attribuita ai Generali di Corpo d’Armata dell’Esercito, è assunta dagli stessi Generali dell’Arma dei Carabinieri.

Il calendario si conclude con l’immagine di Papa Francesco, a rappresentare i valori a cui si ispira l’agire dei Gesuiti, gli stessi valori racchiusi nel Regolamento Generale dell’Arma, redatto, secondo fonti storiche, con la partecipazione del padre gesuita Cristiano Chateaubriand.

   

Leave a Reply