Presentato il volume storico “Viterbo e San Martino al Cimino” (la storia del proprio territorio scritta dai ragazzi)

di MARIA ANTONIETTA GERMANO –

VITERBO – Dallo straordinario progetto internazionale “Omero” di Gianfabio Scaramucci è nata la Collana “Viaggi nella Storia” che ha visto già 25 edizioni con protagonisti vari Comuni del Lazio Virgiliano. Il progetto “Viaggio nella Storia”, presentato a Viterbo lo scorso anno, si sviluppa su un percorso, già definito, che collega territori segnati da eventi comuni.

Personaggi chiave dei romanzi sono Omero, un vecchio marinario dalle origini sconosciute che vive anche nel passato e Pal, pilota esperto di mongolfiere che lo accompagna nei suoi viaggi. Guidati da Omero e Pal, gli studenti, in una narrazione creativa e fantasiosa conducono il lettore alla scoperta del proprio territorio, arrichito da disegni e fotografie.

Questa mattina, nella Sala Regia di Palazzo dei Priori, è stato presentato anche il piacevole volume che riguarda “Viterbo e San Martino al Cimino”. Un piccolo capolavoro realizzato, a cura di Gianfabio Scaramucci, Sara Manetti, Sara Natali, Marta Paris, Barbara Santini, dal quale emergono le storie, un po’ fantastiche e un po’ reali sulla Faggeta dei Monti Cimini, sul paese di San Martino al Cimino, Donna Olimpia, la bella Galiana, Rosa da Viterbo, Bonaventura Tecchi, un partigiano a Viterbo,Mariano Buratti, e tante altre storie che si snodano in 14 capitoli e 120 pagine, tutte da leggere.

Gli apprendisti scrittori di questo bel volume sono gli studenti dell’Istituto Comprensivo Canevari Viterbo-Scuola Secondaria “A.Manzi” di San Martino al Cimino, classe II; e quelli dell’Istituto Comprensivo Carmine Viterbo-Scuola Secondaria “B.Tecchi” Viterbo, classe IA, 2B, 3B. Naturalmente accompagnati dal lavoro paziente di cesello di tutti gli esperti e degli insegnanti.

Per i saluti istituzionali è intervenuta la consigliera comunale Laura Allegrini che si è complimentata per quanto scritto nel libro: “Non avete trascurato nulla perchè alla base della conoscenza c’è la meraviglia, e la storia del territorio è un grande strumento di conoscenza ed è stimolo di identità”.

Hanno presentato il volume: Rosanna Giliberto, Consigliera comunale, delegata all’educazione e ai rapporti con le scuole; Anna Grazia Pieragostini, Dirigente scolastica dell’I.C. Carmine; Paolo Fatiganti, Dirigente scolastica dell’I.C. Canevari e un rappresentante della Banca BPER.
A Gianfabio Scaramucci, Presidente dell’Associazione CR “Cultura e risorse” ONLUS il compito di illustrare passo dopo passo il suo magnifico progetto che coinvolge in un percorso di cultura, studenti di varie scuole.

E per finire, alcuni giovani studenti hanno letto al pubblico le storie da loro scritte con tanto impegno.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE