Università Unimarconi

Pro Alba Canino vince il Girone A Campionato di Seconda Categoria ed approda in Prima

60 punti in 24 gare disputate. 19 vittorie, 3 pareggi, 2 sconfitte. 56 reti realizzate e 19 subite per un saldo positivo di +38. Numeri stratosferici per la Pro Alba Canino che vince il Girone A Campionato di Seconda Categoria ed approda in Prima. Ne parliamo con coach Massimo Bandiera. Che grazie ad un perfetto lavoro di staff (preparatore atletico Luciano Brizi e preparatore portiere Paolo Catalucci) ha mostrato qualità di gioco che normalmente appartiene a Categorie superiori. D) Massimo in tutta confidenza quale è il segreto di questo successo ? R) La forza del gruppo. Fin da subito. Con elementi accuratamente selezionati da me. D) I successi non si improvvisano ma si pianificano con le esperienze fatte in panchina nel corso degli anni. E così anche per Lei ? R) Assolutamente si. Da quando ho smesso di giocare ho cercato come allenatore solo ed unicamente progetti miranti a plasmare squadre con colonne portanti settori giovanili locali. Così è stato alla Vigor Acquapendente del compianto Direttore Sportivo Gilberto “Zoe” Serafinelli. Disputammo un Campionato di Promozione ed avevamo un settore giovanile da fare invidia. Stesso progetto quando sono andato a Valentano alla corte di una Società che disputava la Prima Categoria. D) A chi dedica il trionfo ? Ai miei collaboratori ed al Presidente Marco Stocchi che ci è stato vicino da subito. Sapevamo che non sarebbe stato facile. Nel Girone erano inserite formazioni con rose di qualità come Aurora Querciaiola e Vigor Acquapendente. Abbiamo sin da subito imposto la nostra legge, prendendo la vetta della Classifica. Superato un mese di Gennaio reso complesso e complicato in merito alla gestione di ruoli importanti come numero uno. E sprecato più di una occasione per poter con largo anticipo chiudere i giochi. D) Bandiera si o Bandiera nò il prossimo anno alla Caninese ? R) Per il momento non posso rispondere. Sono concentrato a godermi con gli affetti miei più cari il successo più importante della mia carriera. Poi prima di prendere una decisione mi guarderò intorno controllando i vari progetti di mercato predisposti dalle Società sportive.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE