Università Unimarconi

Pro loco Vetralla: tanto impegno ripagato dal successo dello Sposalizio dell’Albero

VETRALLA ( Viterbo) – Lo sposalizio dell’albero celebrato quest’anno conferma sempre più l’importanza l’iniziativa, oggi inserita nel circuito dell’Associazione rievocazioni storiche del Lazio.
Un vanto per la Pro loco Vetralla che da anni lavora per la riuscita e il miglioramento di un evento storico, tradizionale ed emozionante che coinvolge l’intera cittadina.
Tre gli appuntamenti di questa edizione: la presentazione dei nuovi costumi dedicati al 1470 in sala consiliare, domenica 5 maggio, il corteo – sfilata dell’8 maggio dal centro storico all’eremo di Sant’Angelo, con la cerimonia ufficiale, e un convegno di chiusura.
Un programma impegnativo per presentare il lavoro realizzato grazie ad un contributo del Ministero della cultura, che ha permesso la realizzazione dei costumi storici sotto la guida di Elisabetta Gnignera, ispirati allo Sposalizio di Lorenzo da Viterbo affrescato alla cappella Mazzatosta. Oggi questi costumi sono un valore aggiunto per l’associazione, che può vantarli come proprio patrimonio ma anche dell’intera cittadina.

 “Questo segna l’inizio di un cambiamento fondamentale per il nostro corteo storico e ho notato grande coinvolgimento tra chi lo realizza” ha precisato l’assessore Daniela Venanzi.
La professionalità di Elisabetta è servita come consulenza per aggiornare anche il corteo delle popolane, specie nei dettagli delle acconciature e degli abiti ottocenteschi. Sono già in lavorazione altri costumi che andranno ad arricchire il prossimo corteo.
Una bellezza che ha sfilato l’8 maggio, accolta a Montefogliano da Andrea Scriattoli, poeta e scrittore ottocentesco interpretato da Maurizio Annesi, che ha omaggiato il paese natio. Al suono del complesso bandistico Pistella, con il colore bianco rosso degli sbandieratori di Vetralla e dei mazzi gialli di “maggio” il matrimonio tra la selva e i vetrallesi è stato rinnovato, davanti alle autorità, chiamate a testimoniare. I cavalieri e le amazzoni, con il loro carosello hanno concluso la cerimonia.
Un affetto sottolineato dal sindaco Aquilani: “Questa cerimonia, oltre al suo contenuto di alto valore storico, racchiude in sé passato, cultura e la nostra tradizione più amata’.
La manifestazione si è conclusa con l’incontro “L’albero della vita nelle culture antiche” a cura della dottoressa Emanuela Musotto, anch’esso seguitissimo ed apprezzato.
“Siamo soddisfatti di questo primo passo che inserisce a pieno titolo la nostra secolare tradizione tra le rievocazioni storiche del Lazio, testimoniate dalla presenza del presidente Tempesta – ha sottolineato Stefania Carlini, presidente Pro loco Vetralla -. Proseguiremo nel lavoro ormai avviato, per omaggiare una cerimonia storica come lo Sposalizio dell’albero dandone la rilevanza che merita. Ringrazio tutti i protagonisti di questa edizione per il lavoro e la dedizione dimostrata, che tanto apprezzamento ha portato tra i nostri concittadini e visitatori presenti all’eremo”.

Tra le numerose attività della Pro Loco è da segnalare l’impegno profuso nell’iter per ottenere la contribuzione del 5×1000, che già dalle dichiarazioni fiscali di quest’anno potrà essere donato, senza alcun aggravio per il contribuente. Ogni cittadino potrà così supportare la Pro Loco Vetralla inserendo il codice fiscale 01426330567, permettendo la crescita delle tante manifestazioni organizzate per dare lustro e attrazione turistica alla cittadina.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE