Progetto/Concorso “PretenDiamo Legalità”, premiati i vincitori della 7° edizione (VIDEO)

di MARIELLA ZADRO –

VITERBO – Per il questore Luigi Silipo oggi, 30 maggio, è stata la sua prima partecipazione ufficiale come responsabile al vertice della Questura di Viterbo.

L’occasione, molto gradita, la premiazione della settima edizione del Progetto/Concorso “PretenDiamo Legalità”, presso il Centro Culturale Valle Faul Fondazione Carivit, curata dal vice questore Roberto D’Amico.

Dopo una serie d’ incontri, svolti nelle scuole cittadine e della provincia, che ha visto coinvolto il personale della Polizia di Stato, in particolare gli agenti Itala Di Guida e Alessandra Cardarelli, gli alunni della Scuola Primaria, la Secondaria di Primo Grado e di Secondo Grado, hanno elaborato il progetto “PretenDiamo Legalità, a scuola con il Commissario Mascherpa” per la promozione della cultura della legalità, dei valori civili e della pace.

“Complimenti a tutti voi ragazzi, ha esordito il questore Silipo. Avete presentato dei lavori meravigliosi, difficili da selezionare. Ringrazio il presidente della Fondazione Carivit e il collega Fausto Vinci che ha avuto questa brillante idea.  Auguri per la conclusione di quest’ anno scolastico. Ci conosceremo meglio nel prossimo anno, incontrandoci parleremo, scambiandoci pensieri su argomenti che meritano di essere approfonditi con voi giovani, futuri cittadini”.

Presenti in sala il presidente della fondazione Carivit dott. Luigi Pasqualetti, Angela Proietti in rappresentanza del provveditore agli studi dott Peroni, David Michelazzo comandante della Polizia Stradale, ex commissario capo Romano Lucarelli, la DS Paola Bugiotti dell’ Istituto Superiore “Paolo Savi” di Viterbo, la dirigente reggente dell’Istituto Comprensivo Statale di Vignanello “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino” Emilia Conti e una rappresentanza di insegnanti dell’istituto Comprensivo “Ettore Sacconi”di Tarquinia.

Un saluto dal presidente Fondazione Carivit Pasqualetti, comunicando la completa disponibilità per i progetti che coinvolgono i ragazzi e il mondo della scuola.

A seguire la premiazione:

Scuola Primaria Statale di Vignanello “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino”  “La cultura della cura come percorso di Pace”classi 4° e 4B Docenti: Serafini Elisabetta, Pangrazi Manuela, Antonella Paesani, Roberto Bambini, Romina Togni, Silvia Scoscina, Anna Laura Mechelli, Sonia Luzzetti, Elena Testa, Maria Luisa Fanelli Responsabile per l’Istituto di Bullismo e Cyberbullismo Prof.ssa Brunella Affatato;

 Scuola Secondaria di Primo Grado “Ettore Sacconi” di Tarquinia, “Tu come me” classe 2 B, coordinata dalle prof. Patrizia Basili referente per la legalità e le prof.Zito Luigina e Valeria Maurizi;

Istituto Superiore “Paolo Savi” di Viterbo, classi 1D e 2 D “Una foto non è mai solo una foto” prof. Maria Luisa Vincenti.

La cerimonia si è conclusa con il canto dell’Inno di Mameli.

  

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE