Pronto riscatto per La Cascina Orte: Aesernia battuto 2-1

Dimenticare il KO interno con il Lucera, era questo l’obiettivo de La Cascina Orte sul campo dell’Aesernia. Un obiettivo perfettamente centrato da Montagna e compagni che in Molise hanno fatto vedere tutte le proprie qualità tecniche, tattiche e di carattere andando a conquistare tre punti importantissimi per la classifica. LA PARTITA Una gara molto combattuta che ha visto la prima frazione chiudersi sullo 0-0 con poche occasioni da ambo le parti. Poi ad inizio ripresa prima il palo e poi il gol di Batata ha fatto saltare il banco. La rete infatti manda in crisi l’Aesernia

che portata palla al centro, costruiva un azione innocua e nell’azione successiva subiva il raddoppio grazie a Sampaio che, lanciato da Rosinha, scattava in profondità, anticipava con un leggero tocco l’uscita del portiere avversario per poi depositare comodamente in rete la palla del 2-0 e il suo 7º gol in campionato. Il doppio svantaggio prima faceva barcollare i molisani, salvati in almeno 3-4 occasioni da Bragaglia, ma poi provocava la reazione rabbiosa che al 10′ portava i suoi frutti grazie al gol di Melise. L’1-2 caricava ulteriormente i padroni di casa ma Sonda faceva muro e le ripartenze viterbesi tenevano sempre i locali sulla chi va là. Il risultato non cambiava più anche se l’ultimo brivido lo regalavano i padroni di casa con Iacovino. POST PARTITA Ad analizzare l’importante affermazione ortana è il portiere biancorosso Vanderlei Sonda: “Abbiamo disputato una grande prova corale. Tutti i ragazzi hanno dato il massimo portando la squadra a conquistare un successo molto importante per il nostro campionato. Una vittoria che ci permette anche di cancellare immediatamente la sconfitta interna patita contro il Lucera. Siamo stati bravi a mettere in atto molto di quello preparato e provato in settimana. La nostra è una grande squadra e se riusciremo a giocare sempre con questa cattiveria agonistica e concentrazione sarà difficile per tutti batterci”.

   

Leave a Reply