Prova luci, buona la prima per la Macchina di Santa Rosa

Prova luci, buona la prima per la Macchina PROVA-LUCI-MACCHINA-S.ROSA-2013-ARTICOLO3di Santa Rosa “Fiore del Cielo”, che poco prima delle ore 23 ha scoperto ieri il velo che la copriva e si è mostrata ai tanti viterbesi accorsi PROVA-LUCI-MACCHINA-S.ROSA-2013-ARTICOLO2per vederla nello splendore delle sue luci, per il momento, solo artificiali.PROVA-LUCI-MACCHINA-S.ROSA-2013-ANGELI-ARTICOLO (Clicca qui per vedere il video) .“Ma ci saranno la sera del 3 settembre circa 500 lumini – tiene a precisare subito Contaldo Cesarini, uno dei due costruttori di Fiore del Cielo. Presenti anche gli ideatori della Macchina, Arturo Vittori e Andrea Voegler, venuto direttamente dalla Svizzera, che ha cominciato a provare una serie

di fogli di gelatina per migliorare l’effetto cromatico della Macchina. “Fiore del Cielo” appare nel suo bianco perlescente più elegante, come tiene PROVA-LUCI-MACCHINA-S.ROSA-ARTICOLO-COPERTINAa precisare il figlio di Contalto Cesarini, Andrea, che aggiunge:ANDREA-CESARINI-ARTICOLO “Anche gli angeli abbiamo voluto dipingerli di bianco, mentre la base è stata schiarita per rendere tutto più omogeneo”. Insomma, che ci sia una novità in questa “Fiore del Cielo” edizione 2013 è evidente. Ma quali sono state le prime reazioni dei costruttori nel vederla illuminata? “A mio avviso è positiva – afferma Vincenzo Fiorillo – Lascerei a voi il commento sulla novità, soprattutto il bianco perlescente. Vedremo di giorno quello che sarà l’effetto quando sarà scoperta e la differenza di coloratura che c’è rispetto alle precedenti”. Fiorillo poi ricorda l’altra novità, quel pizzico di viterbesità, come lui stesso l’ha chiamata, che insieme a Cesarini ha voluto dare alla Macchina di S. Rosa. “C’è una nuova illuminazione, un faro che spara in alto, sulla testa della statua della Santa – precisa – Un fascio di luce che si dovrebbe ben notare e che, in realtà era una cosa già prevista dall’origine e mai attuata. Quest’anno ci siamo riusciti. PROVA-LUCI-MACCHINA-S.ROSA-ARTICOLOSperiamo che sia un buon effetto”. (Clicca qui per vedere l’intervista a Fiorillo). vincenzo-fiorillo-articoloImpressioni a caldo anche per l’altro costruttore di “Fiore del Cielo”, Contaldo Cesarini: “E’ già qualche giorno che penso che questo lavoro ci è riuscito bene, ovvero la pittura di bianco. Secondo mePROVA-LUCI-MACCHINA-S.ROSA-2013-CESARINI-CONTALDO-ARTICOLO ci abbiamo azzeccato. Per quanto riguarda il cono di luce sulla Santa penso che lo potremo vedere solo la sera del 3 settembre”. Anche se poi, alla fine, Cesarini ha fatto capire che magari un piccolo assaggio ci potrebbe essere stasera, quando i costruttori offriranno le tradizionali penne sotto la Macchina. Cesarini è soddisfatto anche dell’illuminazione: “ Più di cosi non potevamo fare”. (Clicca qui per vedere l’intervista a Cesarini). Presente alla prova luci di ieri, insieme alla sua bellissima moglie nigeriana ed ai loro due piccoli gemelli, il coideatore di “Fiore del Cielo”, ARTURO-VITTORI-ARTICOLO3Arturo Vittori, come lui stesso ha subito tenuto a precisare: “ Sono coideatore insieme al collega svizzero Andrea Voegler , che sta provando con diversi fogli di gelatina alcuni accorgimenti per migliorare l’effetto cromatico della parte bassa. Abbiamo appena iniziato. Quindi – prosegue Vittori – è ancora difficile riuscire a dare un giudizio. Sicuramente è un’emozione bellissima vedere la propria creatura illuminata qui in piazza S. Sisto. Nelle prossime ore metteremo a punto quanto potremo per l’apparato illuminotecnico Ci stiamo lavorando e speriamo di riuscire a fare il massimo per il prossimo 3 settembre”. (Clicca qui per vedere l’intervista a Vittori)

Ma come è nata questa idea di dare a “Fiore del Cielo” quest’anno il colore bianco? “ Il bianco è nato da una richiesta fatta da Vincenzo Fiorillo per apportare qualche modifica quest’anno alla Macchina – ci spiega Vittori – Così abbiamo messo a tavolino le varieARTURO-VITTORI-ARTICOLO idee ed alla fine questo era il colore che nei tempi e budget e, soprattutto, nell’impatto è stato selezionato, in quanto cambiando il colore si ha l’impressione di qualcosa di rinnovato e di nuovo”. Impressione che effettivamente, a prima vista, è riuscita.

Contaldo Cesarini però sottolinea l’assenza delle istituzioni. “Anche nel momento dell’assemblaggio della Macchina c’era solo il sindaco”. Ed effettivamente, almeno fino alle 23,20 non si è visto alcun rappresentante istituzionale…


 

{gallery}galleria-foto/santa_rosa_2013_prova_luci{/gallery}

   

Leave a Reply