Province: ieri sera l’approvazione del ddl sulla loro abolizione. La parola spetta ora al Senato

Ieri sera è passato alla Camera il primo sì all’abolizione delle Province: 277 voti favorevoli contro 11 no e l’astensione di Forza Italia, Lega e Movimento Cinquestelleprovincia-facciata al disegno di legge Delrio che abolisce le Province. Dura battaglia da parte delle opposizioni. Ma alla fine la Camera ha

fatto il primo passo verso la loro abolizione. Ora la parola spetta al Senato. Nel disegno Delrio i punti principali sono la trasformazione dei consigli provinciali in assemblee dei sindaci, che lavoreranno a titolo gratuito, l’istituzione di 9 città metropolitane e la disciplina della fusione dei comuni.

Il presidente dell’Upi, Unione delle Province Italiane, Antonio Saitta ha intanto contestato la decisione, presa con la legge di stabilità, di cancellare le prossime elezioni del 2014 per le 52 province in scadenza e le 20 commissariate ed ha annunciato che presenterà ricorso alla Magistratura.

   

Leave a Reply