Pubblicato l’avviso per la concessione di voucher per asili nido in strutture private

asilo-nidoPubblicato l’avviso per la concessione di voucher per l’acquisto di servizi asilo nido in strutture private per bambini da 0 a 3 anni. Le domande dovranno pervenire entro il 20 dicembre.

 

A comunicarlo l’assessore ai servizi sociali Fabrizio Fersini: “L’avviso è finanziato con risorse del POR FESR Lazio 2007-2013, l’importo complessivo ammonta a 42.250 euro”. Il voucher ha un valore massimo di 1.350 euro per bambino, finalizzato a coprire l’importo delle rette mensili di nidi o scuola materna privati, ubicati o nel territorio comunale o nel comune di lavoro/formazione del richiedente.

 

Tale importo verrà ripartito nel seguente modo: 1.350 euro per reddito ISEE fino a 10 mila euro, 900 euro per fasce di reddito ISEE comprese tra 10.001 e 20 mila euro, 500 euro per quelle comprese tra 20.001 e 25 mila euro. Il contributo, suddiviso in due rate, viene erogato direttamente al destinatario a titolo di rimborso spese effettivamente sostenute, secondo le modalità previste dall’avviso e dietro presentazione della documentazione di spesa comprovante l’effettivo pagamento delle prestazioni. L’erogazione riguarderà il periodo 1 gennaio 2014 – 31 luglio 2014. 

 

Tra i soggetti ammessi a presentare la domanda avranno priorità le donne che da almeno un anno, alla data dell’avviso, sono residenti nel centro storico del Comune di Viterbo o che nel centro storico prestino la propria attività lavorativa, con figli a carico, non iscritti presso strutture pubbliche, di età compresa tra 0 e tre anni, che posseggano ulteriori requisiti, ovvero: siano occupate con contratto di lavoro subordinato anche “atipico” o siano lavoratrici autonome (disoccupate/inoccupate) con un patto di servizio sottoscritto presso un Centro per l’Impiego del Lazio e inserite in percorsi di politica attiva o altra attività di formazione, inclusi tirocini e borse lavoro; abbiano un reddito ISEE (2012) certificato da un Centro di Assistenza Fiscale non superiore a 25 mila euro; nel caso di cittadini stranieri, siano in regola con il permesso di soggiorno. Sono inoltre ammesse le domande presentate dai padri dalle quali risulti lo stato di vedovo, separato o divorziato con figli a suo carico, inclusi i requisiti sopra indicati.

La domanda dovrà essere presentata direttamente presso il protocollo del Comune di Viterbo, via Ascenzi 1 – dalle 10 alle 12 dal lunedì al venerdì e anche dalle 16 alle 17 il martedì e il giovedì, o spedita con raccomandata a/r (in quest’ultimo caso farà fede il timbro postale di spedizione) entro e non oltre il 20 dicembre 2013 all’indirizzo Comune di Viterbo – Settore Servizi Sociali – Via Ascenzi 1, Viterbo. Il plico dovrà recare l’indicazione “Domanda per la concessione di voucher per l’acquisto di servizi nido”.

 

“Questo avviso pubblico – ha spiegato l’assessore Fersini – rientra nel Piano Locale e Urbano di Sviluppo (PLUS) del Comune di Viterbo. Si tratta di voucher finalizzati all’acquisto di servizi nido al fine mettere a disposizione delle famiglie un aiuto economico per favorire il loro accesso a servizi di assistenza e migliorare la loro qualità di vita. Non solo. La concessione dei voucher intende anche agevolare la conciliazione dei tempi tra vita familiare e vita lavorativa e consentire quindi una maggiore tranquillità a tutte quelle donne che dividono la loro vita tra famiglia e lavoro”.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Ufficio Sportello Famiglia, viale IV Novembre, 13 – tel. 0761 303548, mail: gciprini@comune.viterbo.it .

La domanda è scaricabile sul sito istituzionale www.comune.viterbo.it servizi online, modulistica comunale, Servizi Sociali.

   

Leave a Reply