Qualità e sostenibilità, le due parole chiave della Conferenza dei servizi della Ausl di Viterbo

Qualità e sostenibilità. Sono queste le due parole chiave che la direzione generale della Ausl di Viterbo ha individuato per promuovere la Conferenza dei servizi, appuntamento di estrema importanza per la sanità locale che si svolgerà lunedì 2 e martedì 3 dicembre presso l’aula magna dell’Università della Tuscia di Viterbo. L’iniziativa si pone l’obiettivo di favorire la costruzione di un processo di cambiamento, attraverso un confronto proficuo tra la Direzione generale e il personale sanitario e amministrativo, al fine di migliorare la qualità

del servizio erogato e di rispondere in maniera efficace alle richieste provenienti dall’utenza, esterna e interna. Qualità e sostenibilità, dunque, per la salute dei cittadini. E proprio per condividere il percorso che la sanità viterbese intende intraprendere, la prima giornata dei lavori si aprirà con l’illustrazione delle linee di indirizzo strategico da parte del Commissario straordinario Luigi Macchitella, del direttore sanitario Patrizia Chierchini e del direttore amministrativo Daniela Donetti, al termine della quale si procederà con l’invito al budget per l’anno 2014. Nel corso della seconda giornata, inoltre, saranno presentati i primi strumenti attuativi attraverso il contributo dei professionisti aziendali impegnati in alcuni progetti in fase di realizzazione. Tramite la formula dei convegni orizzontali, saranno approfonditi diversi ambiti della sanità locale: dall’organizzazione per aree omogenee e per complessità assistenziali alla Rete integrata territorio, ospedale e accreditati (RITHA), dalle reti dello scompenso cardiaco e del diabete al percorso nascita, fino alla rivisitazione della rete dell’emergenza e alla perfomance nella legalità, nella trasparenza e nei controlli.

   

Leave a Reply