Quando lo sport fa rima con solidarietà: al Palamalé vanno in scena i ragazzi di Eta Beta

E’ in programma per giovedì 12 dicembre al PalaMalè di Viterbo (Via Monti Cimini), a partire dalle ore 9.30, la manifestazione “Sport e solidarietà”, organizzatavolley dall’associazione Eta Beta. Si tratta di un appuntamento ormai classico del Natale viterbese, giunto alla decima edizione e che vede protagonisti gli studenti delle scuole medie superiori e i ragazzi di Eta Beta. Sarà possibile assistere per tutta la mattinata ad una serie di minitornei di pallavolo, pallacanestro, scherma e calcetto, sotto la regia del professor Nuccio Chiossi.

L’obiettivo della manifestazione è quello di far conoscere agli studenti le numerose attività proposte dall’associazione Eta Beta, in collaborazione con l’Unità operativa complessa di Neuropsichiatria infantile della Ausl di Viterbo diretta dal professor Marco Marcelli. La manifestazione, ideata dal compianto professor Giorgio Schirripa, è stata resa possibile grazie alla collaborazione tra l’associazione Eta Beta, presieduta da Aurelio Cozzani, l’Unità di Neuropsichiatria infantile, la cooperativa sociale Gli Anni in Tasca, Ufficio Scolastico Provinciale e le scuole secondarie superiori di Viterbo (in particolare il Liceo Classico-Linguistico “Mariano Buratti”, l’Istituto Tecnico “Paolo Savi”, l’Istituto Pedagogico “Santa Rosa” di Viterbo e l’Istituto Professionale “Francesco Orioli”).

Negli anni passati l’elevato numero di studenti ha testimoniato la sensibilità dei giovani su tematiche complesse come la disabilità, tanto che molti hanno chiesto di fare volontariato nei progetti di carattere educativo e riabilitativo che la Neuropsichiatria e l’associazione propongono ai ragaz zi (vela, basket, teatro, nuoto).

   

Leave a Reply