Questo è il mese del segno zodiacale della Vergine

Vergine dal 24 Agosto al 23 Settembre

Il giorno 24 Agosto, il Sole ha lasciato il Segno del Leone, ed è entrato in quello della Vergine. Come abbiamo potuto vedere, il Leone è il Segno della magnificenza,vergine e chi nasce in questo Segno, guarda con la lente d’ingrandimento, ama stare in primo piano. La grande sicurezza di sé porta ad una visione esaltante del presente come riassunto rappresentativo

del passato e del futuro, ad una visione fiduciosa dell’Io, nucleo monolitico perfetto. Del resto, se osserviamo la natura, stiamo all’apice del ciclo primaverile-estivo, e il Sole raggiunge la sua piena maturità. Si accumula il grano sulle aie, e questa prosperità e benessere, esclude il calcolo e la cautela. Tutto questo per il Leone, ma non è così per il Segno della Vergine, dove all’euforia del raccolto, succede una valutazione attenta del raccolto, e si pone il problema della conservazione nel tempo. Naturalmente questa conservazione è affidata all’abilità razionale, alle capacità di risparmio, e d’autocontrollo, nemiche di qualsiasi indulgenza. Nel Segno della Vergine la natura si protegge in previsione di quello che verrà, e nulla si lascia al caso, ma anzi, tutto è calcolato affinché non si commettano errori, in vista della stagione che verrà. Chi nasce nel Segno della Vergine, tende ad essere critico, analitico, e possiede una buona dose d’autocritica. Il nativo della Vergine possiede un’intelligenza organizzativa, sistematica, classificatrice, aspira all’ordine materiale, e morale, tende ad essere pignolo sia materialmente, che moralmente, sente la necessità di giustificare i propri movimenti, e le proprie azioni. Non ama i pensieri astratti, i ragionamenti per assurdo, le suggestioni dell’infinito. Il simbolo della Vergine, vuol significare la dea Cerere coronata di spighe che esprimono il raccolto proprio della stagione. E’ il sesto Segno dello Zodiaco, e simboleggia la mietitura e la conservazione del raccolto. Secondo Esiodo, la Vergine, che era chiamata anche Astrea, era figlia di Giove e di Temi, dea della giustizia. Quando l’era dell’oro, finì, e gli uomini trasgredirono ai suoi voleri, ritornò disgustata nei cieli. Rappresenta anche la dea della Terra, Demetra. I Greci, raffigurarono la Vergine con una spiga di grano, e adorarono in lei, la Madre, disposta ad accettare la maternità. A tutti i nati in questo segno,tanti Auguri di Buon Compleanno!

   

Leave a Reply