Regione: il Consiglio approva il bilancio 2014

Il Consiglio approva il bilancio di previsione 2014-2016 e la Legge di stabilità regionale 2014. Trattasi di un bilancio da 35 miliardi di euro per il 2014, regione-lazio-palazzouna manovra effettiva di 18 miliardi, al netto delle partite finanziarie e del disavanzo. Il debito commerciale della Regione da 12 miliardi del 2012 passa a 9 nel 2013 per arrivare a 5,5 mld nel 2014. Aumenta a 15 mld la parte vincolata del bilancio; 11 mld saranno investiti per la sanità e 575 milioni per

trasporto pubblico,mentre la quota di 294 milioni, necessaria a garantire la copertura dell’ esigenze del trasporto pubblico, sarà coperta solo per il 2014 utilizzando le risorse che derivano dall’extra gettito sanitario. Tre miliardi di euro costituiscono la parte libera del bilancio. La spesa per investimenti ammonta a 650milioni di euro. A favore dei contribuenti che si trovano in difficoltà economiche, per pagare i debiti fiscali, sono state introdotte misure al fine di rateizzare i debiti tributari passando dalle 12 rate attuali ad un massimo di 60 mensilità. Attraverso misure che bloccano l’aumento addizionale Irpef saranno concessi aiuti alle famiglie numerose. Al fine di ridurre la pressione fiscale, anche mediante esenzioni , è stato istituito un fondo ed un altro è stato creato per agevolazioni su mutui prima casa. Una novità riguarda il bollo auto che non lo pagheranno per 3 anni i proprietari di veicoli non inquinanti di nuova immatricolazione. Per le imprese saranno investite nuove risorse anche per imprese start up innovative e nel settore della creatività. Il Presidente, Nicola Zingaretti, ha spiegato: ” Questo fondo taglia tasse parte dallo stanziamento di 12 milioni di euro ottenuto grazie a tutte le risorse liberate da politiche di risparmio come la razionalizzazione e il taglio delle spese e dei costi della politica, la riduzione e riorganizzazione delle società, la dismissione degli immobili e tutte le altre forme di revisione della spesa. Pur nella ristrettezza dei vincoli di bilancio, questo fondo va incontro all’esigenza di essere vicino alle famiglie bisognose e rappresenta un valido sostegno allo sviluppo. La Regione Lazio sta uscendo finalmente dall’incubo della paralisi finanziaria.”

   

Leave a Reply