Università Unimarconi

Regione Lazio, Bertucci: “Legge di stabilità e bilancio di previsione: 12 miliardi per la sanità”

Regione Lazio, Bertucci: “Legge di stabilità e bilancio di previsione: 12 miliardi per la sanità, 100 milioni nel 2024 per la riduzione della pressione fiscale, risposte per famiglie e categorie fragili. Nessuno è stato lasciato indietro”.

“Lo ha detto bene il presidente Rocca: saggezza e responsabilità alla base di questo bilancio. E’ stato un lavoro di squadra, enorme e complicato, per il quale rivendico con orgoglio il ruolo che ha avuto la Commissione Bilancio, ritornata centrale nei lavori che hanno portato all’approvazione della legge di stabilità e del bilancio di previsione”.
Così Marco Bertucci, presidente della Commissione Bilancio del Consiglio Regionale del Lazio, commenta la lunga maratona di questi giorni, che ha portato nella notte tra venerdì 22 dicembre e sabato 23 al via libera da parte dell’aula consiliare sulla legge di stabilità 2024 e sul bilancio di previsione 2024-2026.
“Quello che abbiamo fatto è stato trovare, nei limiti e nei paletti che ci siamo trovati a dover affrontare, misure concrete per i cittadini e le famiglie prima di tutto, e poi per imprese e amministrazioni locali: essere riusciti a trovare risorse per 4000 assunzioni nella sanità e per la riduzione delle liste d’attesa, per il TPL e soprattutto rifinanziamento del Fondo per la riduzione della pressione fiscale è stata una vera impresa, per la quale va ringraziato il lavoro costante e complesso dell’assessore Righini e dei suoi uffici, senza dimenticare il sostegno incessante che è arrivato da parte del capogruppo di Fratelli d’Italia Daniele Sabatini, che ringrazio per tutto l’appoggio dimostrato”.
Quello sulla riduzione della pressione fiscale “è un intervento che andrà a prevedere una dotazione finanziaria complessiva pari a euro 100 milioni di euro per l’anno 2024. Con specifica legge regionale, da adottarsi entro il 15 aprile 2024 in coerenza con la legislazione dello Stato, si provvederà alla ripartizione del fondo e alla rideterminazione delle aliquote dell’addizionale regionale all’Irpef per specifiche categorie di soggetti e scaglioni di reddito imponibile”.
Focus anche sulla disabilità. “Sottolineo con forza l’implementazione del Piano regionale per l’autismo, per il quale sono stati stanziati 1,3 milioni di euro per l’anno 2024, in aggiunta ai 2,5 milioni di euro già previsti in Bilancio”. Spazio anche alla cultura, con ben 24 milioni previsti per il recupero di teatri, cinema, palazzi storici e luoghi di culto.
Qualche numero in particolare sul bilancio di previsione per l’anno 2024: degli oltre 18 miliardi di euro previsti, circa 3,2 miliardi sono a libera destinazione, mentre le ricerche vincolate sono pari a circa 15 miliardi, riferite alla sanità per 12 miliardi, al trasporto pubblico locale (Tpl) per 600 milioni che, con ulteriori 345 milioni di risorse regionali, raggiunge quasi un miliardo di euro complessivi e per la parte rimanente fondi provenienti dall’Unione europea e dallo Stato.
“Va rimarcato in particolare un fatto importante, che non esito a definire storico: per la prima volta dopo molti anni, nel nostro bilancio di previsione viene stabilito che per gli anni dal 2024 al 2026 non è previsto il ricorso al debito per finanziare gli investimenti, alla cui copertura si provvede a valere sulle risorse disponibili di parte corrente previste nel bilancio di previsione e mediante le risorse derivanti dall’alienazione di beni patrimoniali. Una risposta forte e concreta ai rilievi che abbiamo ricevuto dalla Corte dei Conti sull’eccessivo livello di indebitamento della Regione, come ha ben rimarcato l’assessore Righini in Consiglio Regionale”, chiude Bertucci.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE