Regione Lazio, presentato a Dubai “Destination wine to eau”

ROMA- La Regione Lazio ha presentato a Dubai “Destination Wine to EAU”, un progetto di internazionalizzazione del comparto vitivinicolo finalizzato a sostenere la presenza delle etichette laziali nel mercato emiratino e dei Paesi MENA.

L’iniziativa, che vedrà il coinvolgimento di stakeholder nazionali e locali, è stata dettagliata in occasione del talk che si è svolto all’interno del padiglione della Regione Lazio a “The Speciality Food Festival”, fiera gourmet che si svolge in questi giorni a Dubai, che ospita 13 imprese d’eccellenza della filiera dell’agrifood laziale.

Nel corso dell’incontro, al quale hanno preso parte i rappresentati delle istituzioni nazionali presenti a Dubai, importatori e player locali, Laura Tassinari Zugni Tauro, direttore Internazionalizzazione, Cluster e Community di Lazio Innova, ha presentato l’articolato programma di azioni progettate per garantire e sostenete, in maniera stabile, l’incontro tra l’ecosistema dell’agrifood laziale e i mercati dei Paesi EAU (che attualmente non ha etichette del Lazio in catalogo) e MENA.

A testimonianza del partenariato internazionale avviato, sono intervenuti il Console d’Italia a Dubai, Giuseppe Finocchiaro; il Direttore dell’Ufficio ICE Dubai, Amedeo Scarpa; il Segretario della Camera di Commercio Italiana negli EAU, Mauro Mazzocchi. Alessandro Miceli, tra i più celebri chef italiani a Dubai, è stato testimonial d’eccezione insieme a Bhustant Gandhi, CEO di Barracuda, il principale importatore e distributore wine&spirit degli emirati che, nel corso del suo saluto, ha sottolineato le enormi opportunità che il mercato presenta per i vini del Lazio.

Il progetto si inserisce nell’ambito del trend positivo dell’export Made in Italy che vede il settore del food &beverage protagonista assoluto, ed ha registrato, in particolare negli EAU per il periodo gennaio – maggio 2022 un incremento delle esportazioni del settore agrifood pari al 51,29 %.

“Destination Wine to EAU” prevede la selezione di sei cantine champions regionali che saranno presenti per 2 mesi presso un distributore top del mercato EAU. Una presenza animata da azioni esclusive, a supporto di un’autentica wine experience delle nostre cantine, per coinvolgere i buyer dell’unicità della proposta Laziale attraverso:

• digital sessions con enologi e produttori,

• blind tasting con i sommelier del comparto HORECA emiratino

• visite immersive digitali di cantine e territorio

• presentazioni delle cultural experience legate a enogastronomia e territorio

• chef presentazione.

“Destination Wine to EAU” integra quanto già messo in campo dalla Regione Lazio nel corso della sua partecipazione a EXPO 2020 Dubai, e dal “Lazio Region Open Innovation Hub”, attivo presso la Camera di Commercio Italiana negli EAU per assistere le imprese nel percorso di internazionalizzazione nel Paese.

“Il settore del food&beverage Made in Italy sta registrando un trend positivo e il Lazio è una regione ricca di eccellenze che devono essere conosciute a livello internazionale. La sfida, in questo caso, è aprire l’ecosistema dell’agrifood laziale ai mercati dei Paesi EAU e Destination Wine di Dubai è una vetrina fondamentale” hanno dichiarato l’assessora regionale all’Agricoltura, Foreste, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, alle Pari Opportunità, Enrica Onorati e l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Start-Up e Innovazione, Paolo Orneli.

 

Print Friendly, PDF & Email