Regione. Prezzi biglietto traghetti alle stelle, M5S: “Zingaretti debelli il monopolio sulla tratta Civitavecchia-Sardegna”

Riceviamo dal Gruppo Consiliare M5S Regione Lazio e pubblichiamo.

Il Gruppo Consiliare M5S ha depositato una mozione dove si chiede a Zingaretti ed alla Giunta di adottare le azioni necessarie per calmierare i prezzitraghetto dei biglietti dei traghetti tra Civitavecchia e la Sardegna, di ripristinarne la concorrenzialità e di convocare in tempi brevi un tavolo con i Comitati e le associazioni dei Lavoratori presso il porto di Civitavecchia per risolvere in modo definitivo il problema del mantenimento dei livelli occupazionali.

 

La mozione nasce dalla decisione dell’autorità antitrust di multare per un totale di 8 milioni di euro le società Moby, SNAV, Grandi Navi Veloci (GNV) e la holding per aver formato cartello nel 2011, con lo scopo di aumentare i prezzi per i traghetti.

L’innalzamento dei prezzi ha causato un crollo dell’affluenza dei viaggiatori verso la Sardegna, stimato circa in 1 milione di passeggeri in meno, con notevole calo dei flussi dal porto di Civitavecchia e conseguente calo dei livelli occupazionali impiegati nel settore della navigazione e grave rischio per l’economia portuale e cittadina.

La Tirrenia, che percepisce finanziamenti pubblici nella misura di 75 milioni di euro all’anno da parte del Ministero dei Trasporti, è stata acquistata dal gruppo Moby nel 2011 che da allora detiene il controllo dell’80% del traffico marittimo da e per la Sardegna. Questa tratta si trova nella peggiore condizione di mercato per gli interessi dei viaggiatori data l’esistenza di un gruppo monopolistico che percepisce cospicui finanziamenti dallo Stato e non ha interessi a sviluppare politiche tariffarie che favoriscano la crescita del traffico sulla rotta finanziata, preferendo spostare i viaggiatori sulle tratte non finanziate attraverso una politica di sconti e di offerte che allontana dal porto di Civitavecchia i turisti e l’indotto da essi generato.

   

Leave a Reply