“Reload, glossario minimo di rigenerazione politica”, a Viterbo un incontro tra Monsignor Fabene e Smeriglio. Venerdì 5 aprile

VITERBO – Ripensarsi e ripensare il vocabolario della politica è l’urgenza espressa dal mondo democratico. Occorre infatti trovare risposte a nuove domande che vengono dalla società e che non trovano oggi alcuna soluzione all’altezza della loro complessità. Con questo spirito venerdì 5 aprile alle 17.30, presso il Palazzo dei Papi (sala Alessandro IV) a Viterbo si terrà l’incontroReload, glossario minimo di rigenerazione politica”: una occasione per discutere intorno al libro che ha lo stesso titolo e immaginare il cambiamento necessario non solo del linguaggio della politica, ma anche della deriva mercantilistica che ha trasformato ogni cosa in merce, dai beni primari come l’acqua, all’essere umano mortificato nel lavoro sempre più precario, passando per il diritto alla salute e all’istruzione.

L’incontro sarà un dialogo tra Massimiliano Smeriglio, vicepresidente della Regione Lazio, coordinatore di Piazza Grande e curatore del libro e Monsignor Fabio Fabene, sottosegretario del Sinodo dei Vescovi, moderati da Giancarlo Torricelli. Personalità dalle biografie molto diverse ma che hanno qualcosa da dire sui temi più impellenti non solo per il nostro paese, ma in generale per il panorama europeo e mondiale. Basti pensare alle disuguaglianze dilaganti, ai cambiamenti climatici che devastano il pianeta, allo scontro tra poveri del mondo. Ripensare la politica significa farsi carico di questi argomenti, senza scorciatoie e semplificazioni. Occorre piuttosto rimettere al centro le persone per qualcosa che somigli davvero ad un nuovo umanesimo. Appuntamento dunque venerdì 5 aprile alle 17.30, presso il Palazzo dei Papi (sala Alessandro IV) a Viterbo.

Print Friendly, PDF & Email