Civita Castellana: il sindaco Angelelli scrive ai membri della V Commissione permanente della Camera dei deputati

Riceviamo e pubblichiamo la lettera del sindaco Angelelli ai membri della V Commissione permanente della Camera dei deputati: “Illustre Presidente, Egregi membri della V Commissione, Vi scrivo in nome e per conto dell’intero territoriocivita castellana che abbraccia otto comuni della provincia di Viterbo e che si identifica nel Distretto Industriale Ceramico di Civita Castellana. Come sapete è stata vagliata dalla Commissione Ambiente la proposta di modifica alla Legge di Stabilità in favore degli incentivi che prevedono un fondo di 120 milioni di euro in tre anni per la sostituzione dei sistemi igienico sanitari. La modifica proposta è la seguente. Dopo il comma 87 inserire: 87-bis. Le detrazioni di cui all’articolo 14, commi 1 e 2, del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3

agosto 2013, n. 90, come modificato dal comma 7 del presente articolo, si applicano anche, nelle misure rispettivamente indicate, alle spese documentate, sostenute a partire dal 1o gennaio 2014, per interventi finalizzati all’installazione di apparecchi sanitari- vasi aventi scarico massimo fino a 6 litri. La detrazione di cui al presente comma è calcolata sulle spese di acquisto e installazione degli apparecchi sanitari-vasi e relativi sistemi di scarico, con valore non superiore a 550 euro per singolo intervento, comprendente le spese relative alla loro posa in opera e alle opere murarie ad essa collegate. Conseguentemente: alla Tabella A, voce Ministero dell’economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni in diminuzione: 2014: – 40.000; 2015: – 40.000; 2016: – 40.000. Nel 2002 è stato riconosciuto ufficialmente il Distretto Industriale di Civita Castellana. Fino ad un decennio fa erano due i settori di specializzazione: le stoviglierie ed i sanitari. Mentre oggi l’unico settore di impiego è il comparto sanitario, che copre circa il 52% della produzione di ceramica sanitaria nazionale. Ad oggi sono operative sul territorio circa 35 aziende produttive che vedono personale occupato per circa 2500 unità, anche se la recente crisi economica ha colpito il settore che in questi ultimi 2 anni ha visto chiudere più di 20 aziende e fermare il lavoro a più di 1500 persone.

Le aziende del territorio hanno puntato su prodotti di fascia medio alta, impegnandosi costantemente nella ricerca dell’efficienza energetica degli apparecchi, oltre che nella qualità e nel design. L’efficienza idrica degli apparecchi sanitari è stata notevolmente incrementata negli ultimi decenni: i vasi fabbricati prima degli anni ‘60 funzionavano con uno scarico medio di 15 litri, mentre i prodotti attuali, realizzati a Civita Castellana, possono operare con scarichi ridotti a 6 litri. Questo valore di scarico massimo è stato assunto come riferimento a livello europeo per acquisire l’etichetta ambientale ‘Ecolabel’, rilasciata dalla Commissione ai prodotti con caratteristiche di eccellenza ambientale. Anche questo dato testimonia gli ottimi risultati raggiunti dal distretto, che fa della tutela ambientale e dell’innovazione i suoi punti di forza nella progettazione della ceramica da bagno. In questo contesto la proposta di modifica alla Legge di Stabilità che riguarda gli incentivi per i sanitari risulta un atto importantissimo per le aziende, tra le quali anche quelle di Civita Castellana, che si impegnano da anni per garantire un prodotto di qualità e a basso impatto ambientale e che con questi incentivi potrebbero fare fronte alle difficili condizioni attuali del mercato interno. Oltre che essere un atto altrettanto importante per l’ambiente, perché porterebbe notevoli risparmi di una risorsa importantissima come l’acqua potabile, che invece di essere dissipata inutilmente nello scarico del wc rimarrebbe disponibile per scopi più importanti e vitali, con evidenti risvolti anche economici. Per questo ci auguriamo che la Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione approvi la proposta già vagliata dalla Commissione Ambiente. Certo che saprete valutare attentamente quanto vi è stato sottoposto, sono a porgere cordiali saluti. Civita Castellana 09.12.2013 Il sindaco Gianluca Angelelli”

   

Leave a Reply