Riconoscimento Unesco del trasporto della Macchina di S. Rosa il 5 dicembre a Baku: parlano il sindaco, l’assessore alla Cultura ed il presidente del Sodalizio Mecarini

Il 5 dicembre a Baku in (Azerbaijan) alle ore 10 (le 8 per l’Italia) il trasporto della Macchina di S. Rosa avrà il riconoscimento ufficiale da parte dell’Unescoconferenza-unesco-santarosa come bene intangibile dell’umanità nella rete delle grandi Macchine a spalla italiane.

 

Questa mattina il sindaco Leonardo Michelini insieme al presidente del Sodalizio Massimo Mecarini ed all’assessore alla Cultura Giacomo Barelli hanno annunciato questo importante traguardo, non certo semplice, come sottolineato dal primo cittadino.

 

“Ci stiamo preparando per questa missione a Baku e ci è sembrato importante, quindi, dare notizia di questo avvenimento – ha affermato Michelini – E’ questo un esempio da seguire, la fine di un percorso di anni di lavoro (ricordiamo dal 2006 con l’assessore Moltoni, quando fu fatto il protocollo con Nola). Per fare le cose importanti – ha rimarcato il primo cittadino – bisogna farle insieme e così abbiamo unito quattro campanili, di cui la Macchina di S. Rosa è il più importante, ma non lo dirò di certo a Baku – ha ironizzato il sindaco – Insieme, quindi, a Nola, Sassari e Palmi siamo riusciti ad ottenere questo riconoscimento, facendo un unicum. Un esempio virtuoso, quindi, di come mettendo insieme le particolarità si può arrivare a fare qualcosa di importante. Gubbio ha voluto ad esempio correre da sola ed è rimasta a piedi”.

 

Il presidente del Sodalizio dei Facchini Massimo Mecarini, (vedi il video) ricordandomassimo-mecarini2 il motto “semo tutti d’un sentimento”, Gubbio docet, ha ricordato come anche il palio di Siena ed il Carnevale di Venezia, che hanno concorso da soli, sono stati posti in secondo piano rispetto alla rete delle grandi Macchine a spalle italiane. “Il superamento del campanilismo – ha precisato – è stato la chiave di volta, anche se per noi è stato difficile, come il percorso che dal 2008 ad oggi ci ha portato fin qui con numerosi bastoni tra le ruote messi anche da elementi esterni. Ma la bontà del progetto ha superato ogni ostacolo”.

 

Mecarini ha poi ricordato comemecarini-michelini non è stata mai data nessuna candidatura Unesco ad una rete nazionale. La stessa dieta mediterranea riconosciuta dall’Unesco è una rete internazionale. E’ una grande opportunità – ha concluso Mecarini – che dobbiamo saper sfruttare, come traguardo, ma anche trampolino di lancio. Il riconoscimento non avverrà alla Macchina – ha precisato – ma al trasporto e, quindi, a tutto ciò che ruota intorno ad esso comprese le Minimacchine. E’ ovvio che non dobbiamo dimenticare la figura principale che è Santa Rosa”.

 

L’assessore Barelli,barelli-giacomo infine, si è dichiarato onorato di portare a termine un percorso non certo iniziato da lui. “Il riconoscimento arriverà all’interno della commissione internazionale Unesco a Baku, dove parteciperanno centinaia di rappresentanze istituzionali provenienti da tutto il mondo. La conferenza inizia il 2 dicembre e si chiude l’8. Noi partiremo il 3 dicembre con una delegazione composta da cinque persone: oltre a me, il sindaco, il presidente del Sodalizio Mecarini ed altri due componenti del Sodalizio. Forse faremo subito dopo un consiglio comunale aperto il 10 dicembre e stiamo anche valutando di poter fare l’8 dicembre un collegamento in streaming con le altre 3 comunità in sala Regia”.

Barelli ha, infine, augurato che questo riconoscimento possa essere sfruttato nel miglior modo possibile a livello di marketing territoriale ed ha lanciato un’idea: invitare gli artigiani, come hanno fatto già a Palmi, a realizzare dei lavori che interpretino questo riconoscimento”.

 

Un giornalista ha anche proposto di fare per l’occasione barelli-mecarini-micheliniun trasporto straordinario della Macchina di S. Rosa, proposta accolta favorevolmente da Mecarini, visto che nel 2014 ricorre anche il 30esimo anniversario. Ma è tutto da vedere ancora e poi, se possibile, ha precisato Mecarini, il trasporto straordinario si potrà fare solo a Primavera e non certo in inverno. Per seguire il riconoscimento Unesco, infine, ci sarà un rappresentante stampa che darà informazioni agli addetti stampa dei 4 Comuni interessati.

   

Leave a Reply