Università Unimarconi

Rifiuti – M5S Lazio: “Su impianto biomasse a Roma presentata mozione per sospensione autorizzazione”.

ROMA – “L’impianto di riciclo di biomasse di via Prenestina a Roma andrebbe ad impattare fortemente in un’area dove risiedono migliaia di cittadini, sia dal punto di vista ambientale che logistico.

La struttura stravolgerebbe ulteriormente la vocazione agricola del territorio, già penalizzato da un polo industriale di trattamento dei rifiuti e andrebbe ad incidere su una viabilità già notevolmente compromessa.

Per tale motivo abbiamo presentato, in Consiglio regionale, una Mozione con la quale chiediamo al Presidente della Giunta regionale di valutare una sospensione in autotutela della determinazione regionale con la quale è stata rilasciata l’autorizzazione alla sua costruzione.

Considerato che la competenza per l’approvazione ultima di progetti di nuovi impianti per la gestione di rifiuti è in capo al Sindaco di Roma Capitale e che Roma Capitale ha dato già un parere negativo basato su aspetti legati alla tutela paesaggistica, alla conformità urbanistica e alla necessità di una variante urbanistica, nonché per la localizzazione della struttura, che non rientrerebbe nei criteri del Piano Rifiuti, la sospensione in autotutela si rende necessaria almeno fino a quando , si arrivi all’emanazione del Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale (PAUR) che comprende tutte le autorizzazioni, pareri, nulla osta e assensi necessari alla realizzazione di un impianto.

Un impianto a biomasse di questo tipo non è compatibile con le caratteristiche dell’area in questione e non serve, occorre invece una pianificazione con visione d’insieme, in vista dell’ottimizzazione della raccolta e del trattamento dei rifiuti, così come prevede la legge”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE