Ringraziamento ai medici di Belcolle e a tutti gli operatori sanitari

Riceviamo e pubblichiamo: “Più e più volte abbiamo tentato di trovare le parole che racchiudessero quello che abbiamo provato e passato. Il 7 gennaio del 2021 non lo scorderemo mai…La nostra piccola Sofia di sei anni si era svegliata ma chi avrebbe mai detto che il suo incubo sarebbe diventato realtà.

Un uomo che dopo 11 ore di lavoro stava tornando dai suoi due piccoli figli. Ma tutto è cambiato in un secondo. Quel maledetto ghiaccio e il sale non messo, lo schianto di una macchina contro un pullman e la sua vita in pericolo. Prontamente sono giunti tutti, come angeli in soccorso, hanno messo anima e corpo, come sempre, nel loro lavoro, salvandolo. Il 118, i vigili del fuoco, la polizia e i carabinieri, le persone che erano sul posto.

Poi la corsa verso la vita e qui sono intervenuti i nostri meravigliosi colleghi di Belcolle.

Un ospedale tanto criticato, ma che ha persone meravigliose che con professionalità hanno fatto il miracolo.

Il pronto soccorso, la rianimazione, la sala operatoria, l’ortopedia e i nostri colleghi della neurologia e cardiologia.

Grazie a tutti i medici, gli infermieri, gli oss, gli ausiliari, il personale della pulizia e della cucina.

Poi finalmente la dimissione e il ritorno a casa, per riabbracciare tutti quanti. L’inizio della fisioterapia domiciliare. Grazie al distretto di Vetralla e al fisioterapista Gianluca D’Antoni, per un’assistenza pronta e subito attiva con tutti i suoi problemi.

I nomi sono tanti ma, in primis, grazie va al dottor Fabrizio Lucarini, la dottoressa Sabrina Inciocchi, la dottoressa Donatella Tagliente.

L’equipe della rianimazione e della sala operatoria che hanno lavorato duramente. Al dott. Aristide Pellegrini, al dott. Enrico Quaglia, al dott. Alberico Paoletti, al dott. Pietro Vecchiarelli, al dott. Donato Stefano. I medici e gli infermieri del pronto soccorso.

Grazie al dott. Nicola Pio Falcone, al dott. Riccardo Antonio Ricciuti, al dott. Luigi Sommariva e al dott. Claudio Alessi.

Infine, di nuovo infiniti grazie a tutti, che insieme a Dio, mi avete dato la possibilità di rivedere e crescere i miei figli e la mia famiglia con questa nuova vita.

La mia vita è ricominciata il 7 gennaio 2021″.

Maurizio Angeletti, infermiere neuroscienze Belcolle.

Sara Mascherucci, infermiera cardiologia Belcolle.

I figli Sofia e Mattia.

Print Friendly, PDF & Email