Ristringimenti per aprire nuove attività di somministrazione e alimenti, Miranda Perinelli non ci sta

Ristringimenti per aprire nuove attività di somministrazione e alimenti: Mirenda Perinelli, Segretario generale Cgil Viterbo, polemizza  l’applicazioneMiranda Perinelli del regolamento già approvato precedentemente dalla giunta Marini.

“Trovo incredibili e fuori dai tempi che corrono, i restringimenti per aprire nuove attività di somministrazione alimenti, nel Comune di Viterbo – si legge sulla nota inviata alla redazione – Ritengo sia necessario, viste le difficoltà occupazionali, apportare al provvedimento  importanti modifiche”.

Ed ancora.

“Più volte abbiamo, tutti, ritenuto che le semplificazioni amministrative e burocratiche sono un obiettivo da perseguire ad ogni livello istituzionale, poiché sono uno degli ostacoli principali per chiunque si voglia avventurare in una nuova attività, – continua la nota –  includendo i costi elevati che la produzione degli atti comporta, precludendo inoltre, le possibilità occupazionali che potrebbero svilupparsi. Per questo crediamo sia opportuno – conclude la Perinelli – che il Comune di Viterbo, modifichi il regolamento in vigore per dare strumenti e agibilità a coloro che rischiando in proprio, si vogliano cimentare per crearsi nuove opportunità di lavoro”.

   

Leave a Reply