Ritardo rilascio patenti, Marchetti (SULPL): “Polizia Locale a piedi”

VITERBO – “Per colpa dei ritardi della Prefettura di Viterbo nelle procedure di rilascio delle Patenti di polizia stradale, la Polizia Locale potrebbe essere costretta ad andare a piedi, con evidenti problemi e ricadute sul servizio” ha dichiarato Alessandro Marchetti, segretario regionale SULPL.

“I Comuni (Vetralla, Vejano, Capranica, Montalto di Castro, Oriolo, Civita Castellana,…) hanno fatto i corsi di guida ai poliziotti locali ormai da mesi – ha aggiunto Alessandro Marchetti “manca solo l’esame finale da parte della prefettura di Viterbo, forse l’unica in Italia che ci risulta stia inspiegabilmente rallentando i tempi per organizzare le fasi finali. Si dice che a pensar male si fa peccato ma ci si azzecca sempre: non vorremmo che questo sia il solito cenno di indifferenza manifestato da chissà quale burocrate statale nei confronti dei vigili urbani, non ne possiamo davvero più!”.

“Abbiamo, mettendoci tanta buona volontà, anche scritto più di un mese fa per sollecitare la Prefettura, ma non si sono degnati neanche di risponderci. Vogliamo credere che si sia solo trattato di una mera dimenticanza ed invitiamo il Prefetto ad intervenire personalmente per risolvere questo problema, altrimenti i servizi di polizia stradale, compresi quelli della rilevazione degli incidenti stradali, per i quali la legge prevede la patente speciale, dovranno essere fatti senza auto, con ricadute sulla cittadinanza le cui responsabilità non potranno essere addebitate alle Polizie Locali. Se non ci ascoltano o non ci danno spiegazioni logiche sui ritardi, ci costringeranno ad organizzare un sit-in di protesta, in divisa, sotto la Prefettura” ha concluso Alessandro Marchetti.

Print Friendly, PDF & Email