Ritirati dalla Guardia di Finanza pastelli pericolosi per i bambini provenienti dalla Cina

La Guardia di Finanza di Trento ha sequestrato in 800 punti vendita d’Italia pastelli provenienti dalla Cina,pericolosi per la salute e destinati a ragazzi e finanza notturnabambini anche in età prescolare. Nell’operazione chiamata ” Scuola sicura ” le analisi chimiche hanno attestato la tossicità dei colori, data la presenza sulla superficie esterna di una sostanza in

grado di causare deficit mentali e fisici nei più piccoli ed in modo particolare di colpire l’apparato riproduttivo, oltre a provocare danni agli organi interni, compresi effetti cancerogeni.E’ stato arrestato il titolare della società importatrice. Il prodotto è stato immediatamente sequestrato. I finanzieri, risalendo l’intera catena distributiva, hanno proceduto poi ai sequestri su tutto il territorio nazionale.Constatata l’assenza di certificazioni ( privi del marchio CE di sicurezza ), i pastelli sono stati sottoposti ad accertamenti meccanici e chimici che hanno consentito di appurare come la vernice esterna dei prodotti è intrisa di ftalati di tipo DEHP per un valore 3 volte superiore a quello consentito, in grado di produrre effetti nocivi alla salute.

   

Leave a Reply