Roma, 4 giorni all’apertura della mostra “L’immagine sovrana. Urbano VIII e i Barberini”

ROMA –

Stanno arrivando a Palazzo Barberini opere eccezionali.

Ad illustrare la passione dei Barberini per le feste:

Filippo Gagliardi, Filippo Lauri, Carosello nel cortile di Palazzo Barberini in onore di Cristina di Svezia il 28 febbraio 1656 (1656), Roma, Museo di Roma

Andrea Sacchi, Filippo Gagliardi, Vincent Adriaenssen, detto Il Manciola, Giostra del Saracino a Piazza Navona del 25 febbraio 1634 (1634 circa), Roma, Museo di Roma

Andrea Sacchi, Filippo Gagliardi, Jean Miel, Ingresso di Urbano VIII alla chiesa del Gesù nel centenario della fondazione della Compagnia di Gesù (1642), Roma, Gallerie Nazionali di Arte Antica

Gallerie Nazionali di Arte Antica – Palazzo Barberini

Roma, via delle Quattro Fontane 13

Mancano pochi giorni all’apertura della mostra L’immagine sovrana. Urbano VIII e i Barberini, che le Gallerie Nazionali di Arte Antica dedicano in occasione del quattrocentesimo anniversario dell’elezione al soglio pontificio di Urbano VIII Barberini al pontificato più lungo e rappresentativo del XVII secolo (1623-1644).

Una serie di opere straordinarie illustrano l’impegno del Papa e soprattutto dell’ambizioso e spregiudicato cardinale Antonio nell’organizzazione di grandi feste con l’intento di fare di Roma lo sfondo di un più stupefacente spettacolo pubblico. Tutte le occasioni erano buone, sacre o profane, o le due cose insieme: la “Giostra del Saracino”, la commemorazione della fondazione dell’ordine di Sant’Ignazio, il Carosello per Cristina di Svezia.

Gian Lorenzo Bernini e Pietro da Cortona furono anche tra i principali protagonisti di questa mirabile stagione di feste e per il disegno degli apparati scenografici i Barberini si affidarono abitualmente ai loro artisti “di casa”, Andrea Sacchi, Andrea Camassei, Filippo Gagliardi, oltre ai due maestri già citati.

Di particolare interesse Carosello nel cortile di Palazzo Barberini in onore di Cristina di Svezia il 28 febbraio 1656 di Filippo Gagliardi e Filippo Lauri, in arrivo dal Museo di Roma, che testimonia la grandiosità delll’organizzazione della giostra per accogliere la convertita ex sovrana, che impose sforzi straordinari, non solo economici, dal momento che quasi tremila persone accorsero per assistere alla «pompa e maestà di questa operazione» che invaghì la curiosità di tutta Roma.

INFORMAZIONI:

www.barberinicorsini.org | gan-aar.comunicazione@cultura.gov.it

MOSTRA: L’immagine sovrana. Urbano VIII e i Barberini

CURATORI: Maurizia Cicconi, Flaminia Gennari Santori, Sebastian Schütze

SEDE: Palazzo Barberini, via delle Quattro Fontane 13, Roma

APERTURA AL PUBBLICO: 18 marzo – 30 luglio 2023

ORARI: martedì – domenica, ore 10.00 – 19.00. Ultimo ingresso alle ore 18.00.

GIORNI DI CHIUSURA: il lunedì, 25 dicembre, 1° gennaio

BIGLIETTO BARBERINI CORSINI:

Il biglietto è valido per 20 giorni dal momento della timbratura per un solo accesso in ciascuna delle sedi del Museo: Palazzo Barberini e Galleria Corsini.

Dal 18 marzo al 30 luglio 2023:

Intero 15 € – Ridotto 2 € (ragazzi dai 18 ai 25 anni).

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE