Roma, fuochi d’artificio a ridosso del bioparco e del centro recupero fauna selvatica

ROMA – Uno spettacolo pirotecnico poche centinaia di metri dal Bioparco e dal Centro recupero fauna selvatica di Roma. Accadrà stanotte alla Casina Valadier. Per motivi d’opportunità l’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) chiede a Roma Capitale, e in particolare all’assessore all’Ambiente Sabrina Alfonsi e al Comando della Polizia municipale, di fare in modo che tale evento sia annullato a tutela degli animali.

Purtroppo l’ordinanza del sindaco Gualtieri non prevede il divieto di “spettacoli di professionisti autorizzati”, chiediamo dunque sia la verifica delle opportune autorizzazioni e, se possibile, di fare in modo che sia risparmiato agli animali del Bioparco e agli esemplari di fauna selvatica ricoverati nel Centro recupero in quanto malati o feriti lo spavento, o peggio, che deriverà dai fuochi di Capodanno.

Ricordiamo la strage di uccelli a Roma del Capodanno del 2021 quando morirono centinaia di volatili, soprattutto storni.

«Ogni anno non facciamo che ripeterlo: la vendita di petardi e fuochi d’artificio va vietata e le aziende riconvertite», commenta il presidente dell’OipaMassimo Comparotto. «Le ordinanze sono poco efficaci e i controlli andrebbero potenziati. Ogni anno contiamo centinaia di esemplari morti e feriti tra la fauna selvatica e tanti animali domestici feriti o smarriti a causa dei botti e della distrazione dei proprietari. È tempo che il legislatore rimedi a tale scempio che colpisce anche gli umani. È questione di salute, ordine pubblico e, soprattutto, di civiltà».

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE