Ronciglione, “In rime sparse il suono”: pomeriggio letterario tra musica e poesia

RONCIGLIONE (Viterbo) –  Sabato 7 maggio ore 16.30 presso la Sala Conferenze della Banca Lazio Nord di Ronciglione. Un pomeriggio letterario che vedrà protagoniste la poesia e la musica, con la partecipazione di numerosi poeti. L’evento è organizzato dal Comune di Ronciglione in collaborazione con la biblioteca comunale “Romolo Bellatreccia” e il Centro Ricerche e Studi.

“Abbiamo voluto organizzare un reading pubblico di poesia per dare valore collettivo a questa arte, capace di mettere in comunicazione l’anima di chi scrive con l’anima di chi ascolta. Un flusso di emozioni, accompagnato dalle note musicali, dal quale lasciarsi trasportare. Ringrazio gli organizzatori della manifestazione, i poeti e musicisti che interverranno, invitando i cittadini a prendere parte all’evento” – ha commentato il delegato alle Politiche Culturali, Prof. Massimo Chiodi.

“Ho accolto da subito con grande entusiasmo l’idea di realizzare un pomeriggio letterario interamente dedicato alla poesia perché la “Poesia” è libertà – ha dichiarato la Presidente del Centro Ricerche e Studi, Lucia Maria Girelli. Libertà di esprimere i sentimenti più profondi e nascosti; è desiderio di comunicare agli altri e con gli altri; è sogno ed emozione ma soprattutto è canto dell’anima. Il riferimento a Petrarca non è casuale, un grande innovatore, che ha saputo mettere a nudo la sua anima sia sul piano espressivo che del contenuto, creando un linguaggio semplice ed elegante che rappresenta per ognuno il linguaggio stesso della lirica”.

“L’idea di una manifestazione centrata sulla lettura di poesie ha avuto origine nell’ambito di un colloquio con il Professor Massimo Chiodi, che mi ha affidato l’incarico di coordinare le varie fasi del progetto – ha affermato la Prof.ssa Maria Paola Cecchini. L’evento nasce dalla convinzione che la poesia rappresenti uno spazio privilegiato di riflessione sulla vita e sulla persona e che, in un periodo difficile come il nostro, possa far sentire la sua voce autentica e valere come segno di trasformazione e di speranza”.

All’evento parteciperanno ben dodici poeti, provenienti da Ronciglione e da Roma, che si alterneranno nella lettura dei loro versi, ognuno con il proprio stile e la propria sensibilità. Nel corso del pomeriggio ci sarà spazio anche per la musica, affidata ai virtuosismi dei maestri di chitarra Roberto Magnasciutti e Roberto Orlandi.

Il progetto riunisce in rapporto sinergico la Biblioteca Comunale e il Centro Ricerche e Studi. Il C.R.S. è una delle associazioni più longeve della Provincia di Viterbo, con i suoi 75 anni, ed ha come scopo quello di “tutelare il patrimonio religioso, archeologico, storico, artistico, folcloristico e culturale del Comune di Ronciglione e collaborare con tutte le iniziative e associazioni che perseguano gli stessi fini”.

La manifestazione si svolgerà nel rispetto dell’attuale normativa anti-covid.

Informazioni e prenotazioni: biblioteca@comune.ronciglione.vt.it / 0761.627537

Print Friendly, PDF & Email