Ruba un taxi e si dà alla fuga: albanese 20enne bloccato sulla Tarquiniese dal nucleo radiomobile della Compagnia di Tuscania

carabinieri-autoUn cittadino albanese di 20 anni è stato arrestato dai Carabinieri di Tuscania dopo una rocambolesca fuga a bordo di un taxi rubato a Viterbo.

 

Il ragazzo, trovandosi nella notte a Viterbo e non avendo più trovato mezzi pubblici per tornare alla propria abitazione a Tarquinia, approfittando di un attimo di disattenzione del proprietario aveva pensato bene di salire su uno dei taxi in sosta presso la sala Bingo di via Garbini. Avendo trovato le chiavi inserite accendeva il motore e si dava ad una precipitosa fuga mentre il proprietario, accortosi dell’evento, vedeva allontanarsi sconcertato il mezzo.

L’immediato allarme consentiva alla pattuglia del Radiomobile di Tuscania di intercettare il veicolo, che in poco tempo, era già giunto nei pressi della cittadina etrusca e dal quale il malvivente, al fine di non farlo riconoscere, aveva divelto l’indicazione luminosa “taxi”. Dopo un breve inseguimento sulla Tarquiniese il giovane veniva bloccato, appena al di fuori del centro abitato. Il giovane, in un ultimo tentativo di sfuggire all’arresto, lasciava il mezzo e si dava alla fuga nei campi, venendo però subito bloccato dai due Carabinieri.

L’arrestato, indagato per i reati di furto aggravato, danneggiamento, resistenza a pubblico ufficiale e guida senza patente perché mai conseguita, è stato giudicato nel pomeriggio per direttissima. I giudici del tribunale di Viterbo hanno convalidato l’arresto, mentre il mezzo è stato restituito al legittimo proprietario che ha espresso viva gratitudine per l’operato dei Carabinieri.

   

Leave a Reply