Salute: un nuovo ceppo del virus Hiv può portare ad uno sviluppo più veloce dell”Aids

I ricercatori dell’Università di Lund in Svezia mettono sull’avviso riguardo la scoperta di un nuovo e più aggressivo ceppo del virus HIV che può causare un più rapidoHIV-Aids-1 e significativo sviluppo dell’AIDS in tempi molto più brevi rispetto agli altri (circa 5 anni ).In tutto il mondo sono stati accertati più di 60 diversi ceppi epidemici di HIV-1. Da Nazione a Nazione varia la prevalenza di un tipo di ceppo rispetto ad un altro,così che può capitare che una persona

si ammali con due diversi tipi di ceppo e ciò porta ad una nuova forma “ricombinata.” Il ricombinato studiato in questa nuova ricerca è un incrocio tra i due ceppi più comuni in Guinea-Bissau,noti con le sigle “02AG” e “A3″. Anche se questo nuovo ceppo è stato scoperto solo nell’Africa Occidentale,altri studi rilevano che la diffusione globale di diversi ricombinati è in aumento.La continua crescita dell’immigrazione in Paesi come Stati Uniti ed Europa è il problema principale per la diffusione di questi nuovi ceppi; pertanto le autorità sanitarie, a fronte che alcuni tipi di HIV-1 possono essere più aggressivi di altri,dovrebbero prendere le dovute precauzioni. Il 1 dicembre 2013 si celebrerà la Giornata Mondiale di lotta contro l’AIDS e per l’occasione l’Istituto Superiore di Sanità mette a disposizione il ” Telefono Verde AIDS e IST (800.861.061 ) dalle ore 10 alle 18,dove gli esperti potranno fornire chiarimenti ed indicazioni relativi a Centri diagnostico-clinici e alle Organizzazioni non governative presenti sul territorio che si occupano di HIV-AIDS e IST.

   

Leave a Reply