San Martino al Cimino, a Palazzo Doria Pamphilj sabato 27 agosto si celebra Donna Olimpia e il costume delle gentildonne italiane

SAN MARTINO AL CIMINO – Proseguono gli appuntamenti estivi nello splendido Palazzo Doria Pamphilj di San Martino al Cimino, riaperto, dopo anni di chiusura, dalla Regione Lazio e gestito dalla società regionale LAZIOcrea che ne cura gli eventi con il sostegno di associazioni territoriali.

Sabato 27 agosto alle ore 18 presso la Sala Aldobrandini di Palazzo Doria Pamphilj di San Martino al Cimino (Vt) si parlerà di ‘Olimpia e le altre’. Lusso e vesti delle gentildonne italiane tra Rinascimento e Barocco’: un excursus storico a cura di Elisabetta Gnignera, storica del costume internazionalmente nota che al suo paese d’origine dedica questo omaggio.

A partire dalla figura di Olimpia Maidalchini Pamphilj, Principessa dell’allora San Martino ai Monti, Elisabetta narrerà infatti di ‘stili e vesti’ di altre gentildonne italiane vissute tra Rinascimento e Barocco, tra le quali anche una Virago del Quattrocento e una poetessa del Cinquecento. Queste donne, note per tempra e spirito imprenditoriale ma anche per sensibilità letteraria, hanno vissuto da protagoniste la loro epoca segnando non soltanto a livello politico ma anche ‘di gusto’ la società in cui si trovarono ad agire.

Insieme alla relatrice scopriremo quali, tra i profili analizzati, attraverso vesti e gioielli narrati come indizi di complesse alleanze politiche ma anche di profondi stati emotivi, saranno i più simili o i più discordi dalla tenace Principessa di San Martino: Olimpia ancora oggi identificata dal suo latifetto: inconfondibile e iconico accessorio vedovile immortalato in pietra e pittura da quegli artisti che grande parte ebbero nella rimodulazione artistica della Roma Innocenziana e del Borgo di San Martino al Cimino che ancora oggi stupisce i visitatori con le sue architetture e il suo sontuoso Palazzo.

Per informazioni: +39 333-6171498 info@palazzodoriapamphilj.it

 

 

Print Friendly, PDF & Email