San Pellegrino in fiore: vince il concorso di idee la cordata di Raffaele Ascenzi

di REDAZIONE-

VITERBO- Ieri pomeriggio, all’interno di una commissione composta da membri della giuria, è avvenuta l’ufficializzazione delle assegnazioni relative al concorso di idee per San Pellegrino in Fiore. I membri della giuria hanno associato a ciascun progetto valutato il nome del relativo creatore, precedentemente sigillato in apposite buste.

Il team vincitore, composto da un’ampia squadra di architetti e progettisti, si è distinto per la sua collaborazione e la visione condivisa. A guidare il gruppo è stato Ascenzi, affiancato da colleghi come Francesco Moretti, Marco Porcorossi, Andrea Rodolico e Alessandro Scorza. Il loro progetto ha ottenuto un punteggio di 92,20, superando di poco più di cinque punti il secondo classificato, realizzato da Lorenzo Porciani, che ha totalizzato 87,60 punti.

La motivazione della commissione ha evidenziato come il progetto vincitore sia stato in sintonia con la storia di San Pellegrino in Fiore, rispecchiando il tema dei monumenti medievali della città. Per il secondo classificato, è stato apprezzato l’uso di materiali particolari e innovativi, con specifico riferimento agli specchi.

Ascenzi ha commentato entusiasta il percorso di lavoro condiviso con i colleghi, sottolineando l’importanza del contributo di Federico Ciatti e Ferdinando Sciarrini, fondamentali nella comprensione e nella realizzazione degli allestimenti floreali.

Il tema principale del progetto è stato ispirato all’alto Medioevo, con un focus sulle architetture medievali trasposte in installazioni effimere. Il Comune di Viterbo, ora responsabile dell’appalto delle varie realizzazioni, si appresta a trasformare il progetto in realtà, con un budget di 135 mila euro.

Il concorso ha coinvolto dodici proposte, ridotte a otto dopo l’esclusione di alcune per varie ragioni. Oltre ai premi in denaro per i primi tre classificati, rispettivamente 7500 euro, 2500 euro e 1500 euro, è previsto un rimborso spese per i partecipanti fino al decimo posto in graduatoria che abbiano ottenuto almeno 60 punti di 500 euro.

Di seguito le votazioni di tutti i progetti: il vincitore, busta 5, punteggio 92,20, firmato da Raffaele Ascenzi, gruppo di lavoro con Francesco Moretti, Marco Porcorossi, Andrea Lodovico, Alessandro Scorza; busta 8, punteggio 87,60 di Lorenzo Porciani, Delaram Kazemi Ashef, con Alessia Taurchini; busta 3, punteggio 80 di Cristian Ciucciarelli; busta 11, punteggio 73,20, Cecilia Zamponi, Sabrina Zibellini, Mauro Carlini; busta 10, punteggio 72,42, Giorgia Tamantini, Elena Claudia Conconi e Paolo Loreti; busta 7, punteggio 70,20, Andrea Cannamela, ideatrice Priscilla Mattioli, architetto Siracusa; busta 4, punteggio 67, Alessio Patalocco; busta 6, punteggio 65,20 di Alfredo Giacomini e Carlo Chiassarini.

Le opere saranno esposte al pubblico durante la manifestazione di San Pellegrino in Fiore, in programma dal 1° al 5 maggio 2024.  Questo il commento del gruppo vincitore sui social: “Oggi il nostro progetto per San Pellegrino in Fiore è stato giudicato vincitore del concorso d‘idee per l’allestimento delle 6 bellissime piazze del quartiere Medievale… non vediamo l’ora di iniziare la progettazione esecutiva e subito dopo la posa in opera della nostra idea (che potrà essere svelata solo all’inaugurazione della mostra…1-5 Maggio ‘24). Il gruppo ha lavorato col cuore e col sorriso cercando di trasformare la pietra grigia con i fiori e i profumi di primavera. In ordine sparso: Federico Ciatti, Andrea Rodolico, Marco Porcorossi, Alessandro Scorza, Francesco Moretti, Ferdinando Sciarrini”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE