Sanità, il presidente della Regione Lazio, Zingaretti: “Bisogna passare dalla stagione dei tagli a quella della trasformazione”

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha annnunciato nella seduta straordinaria del Consiglio regionale del Lazio l’obiettivo di superare la fase del zingaretti-nicolacommissariamento entro il 2016. Ha poi ricordato come il ministero abbia approvato il cronoprogramma presentato per la certificazione dei bilanci e su cui si sta lavorando. “Il disavanzo 2012 – ha precisato – è stato di 605 milioni di euro; il disavanzo 2013, nonostante il taglio di 97 milioni

ricevuto sul Fondo Sanitario Nazionale, è in ulteriore calo a 540 milioni di euro”. “Passare dalla stagione dei tagli alla stagione della trasformazione”. Questo l’obiettivo di Zingaretti. In quetsa maniera si andrebbe a superare la problematica della Regione Lazio dove si formano il 25% dei medici italiani, ma che poi registra una mobilita’ sanitaria passiva, con gli utenti che vanno a curarsi nelle regioni limitrofe. Zingaretti si è dichiarato anche pronto a cotituire proprio con queste regioni degli ccordi per poter gestire meglio tale mobilità passiva. Infine, dal momento che il Lazio sta utilizzando solo il 51% dei fondi disponibili per tecnologi e strutture, Zingaretti vuole sbloccare gli investimenti in questi settori. Per il presidente della Regione Lazio è necessario riuscire a costituire un modello si sanità equo e sostenibile, in grado di rispondere in modo concreto a quelle che per lui sono le tre grandi emergenze della sanità laziale: lo squilibrio geografico tra centro e periferia, la fragilità o inesistenza della sanità territoriale, l’assenza di un ricambio di competenze e di esperienze a causa dalla rigidità del blocco del turnover”.

   

Leave a Reply