Sanità, la Regione Lazio rinnova i contratti dei precari

La Regione Lazio ha avviato la procedura per il rinnovo dei contratti dei precari del comparto sanitario fino al 30 giugno 2024. Un provvedimento importante e atteso da centinaia di lavoratori, comunicato in questi giorni attraverso una nota inoltrata ai Direttori generali e ai Commissari straordinari delle Aziende sanitarie locali, delle Aziende ospedaliere, dei Policlinici e degli Istituti.

Il Segretario Generale di Sindacato CLAS, Davide Favero, così commenta: “Possiamo ritenerci soddisfatti per il raggiungimento di questa disposizione firmata dal presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, che non solo accoglie in pieno le nostre richieste ma, al momento, salvaguarda anche i livelli occupazionali, contrattuali e reddituali di tutte le figure professionali dei lavoratori precari interessati dalla procedura avviata. “Riteniamo prioritario – aggiunge il Segretario Favero – continuare ad investire sulle lavoratrici e sui lavoratori già altamente professionalizzati, che hanno sempre collaborato nel garantire assistenza ai pazienti anche durante tutto il periodo pandemico, considerata la delicata attività svolta dal personale precario: medici, infermieri, ostetriche, operatori sociosanitari, tecnici di laboratorio e di radiologia. Per questo chiediamo che ora venga avviato un percorso di stabilizzazione in tutte le Aziende sanitarie, oltre che per internalizzare i servizi sanitari e ridurre il precariato nella sanità”

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE