Sanità Lazio, dal Movimento 5 Stelle la nota sull’ennesimo rinvio del consiglio straordinario

Il Consiglio straordinario sulla sanità è stato sospeso per la terza volta dal Presidente Leodori dopo la verifica del numero legale, richiesta dal M5S, che ha sancito l’assenza della maggior parte dei consiglieri del PD dall’aula. La richiesta di numero legale è stata fatta dopo aver illustrato la risoluzione sull’istituzione di una commissione di inchiesta sulla malasanità, illustrata dal consigliere pentastellato Gianluca Perilli in un’ aula semi vuota. Barillari dopo l’annuncio di scioglimento della seduta fatto dal Presidente Leodori ha tuonato indignato: “Non è possibile rinviare ancora la discussione sulla sanità, evidentemente il PD

reputa più importante discutere sui maestri di sci o sulla protezione civile mentre nel Lazio di malasanità si muore, evidentemente la commissione di inchiesta fa paura e si cerca di ostacolarne l’istituzione.” La consigliera Gaia Pernarella è intervenuta in seguito all’annuncio, minacciando “l’uso continuo della richiesta di numero legale e di appello nominale.” Si prospetta un lungo fine settimana per i dipendenti di via della Pisana, sperando che non marchi come adesso il tramonto della democrazia e della legalità.

   

Leave a Reply