Sanità, Novelli (M5S Lazio): “Piano sanità di Rocca è cortina fumogena”

ROMA- “I Piani di assistenza territoriale e della Rete ospedaliera, presentati ieri da Rocca in Commissione Sanità sono lacunosi, fumosi e, ancora una volta, poco coraggiosi per il rilancio della Sanità pubblica.

Ben venga l’aumento dei posti letto e la creazione di nuovi ospedali, che tra l’altro potranno essere realizzati grazie ai fondi del PNRR ottenuti dal Presidente Giuseppe Conte, ma ci chiediamo come questo incremento faccia il paio con la carenza di personale medico e infermieristico se, contestualmente non si procede ad un piano assunzionale in grado di rispondere all’eventuale aumento di ricoveri.

Allo stesso modo suscita forti perplessità l’idea di spostare il Policlinico Umberto I in una zona adiacente all’Ospedale Pertini che, da un lato depotenzia il nosocomio che già esiste e dall’altro congestiona una zona nella quale sussisterebbero uno di fronte all’altro, due centri ospedalieri che sarebbe invece meglio delocalizzare in due aree diverse della città.

C’è, poi, la questione dell’area in cui sorgerà il nuovo ospedale Tiburtino, visto che quella precedentemente individuata è soggetta a verifiche per problemi di abbassamento progressivo del terreno. Se da un lato il presidente Rocca ha rassicurato sulla sua costruzione, non è ancora chiaro dove il nuovo nosocomio nascerà. Considerato che il rischio idrogeologico a cui è sottoposta la zona riguarda tutto l’asse tiburtino, se l’ospedale non dovesse sorgere in prossimità di Guidonia Monetecelio verrebbe meno la sua funzione di servizio per un’area che comprende quasi trecentomila abitanti.

Insomma più che illustrare un Piano che realisticamente rilanci la Sanità della nostra regione, Rocca ha lanciato una cortina fumogena attraverso la quale diventa difficile intravedere la reale risposta ai bisogni dei cittadini del Lazio”.

Così in una nota il consigliere M5S alla Regione Lazio, Valerio Novelli.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE