Santa Rosa 2022, le polemiche: il consigliere Marinetti attacca duramente il capofacchino su Fb

di REDAZIONE-

VITERBO -Il consigliere di maggioranza di Viterbo 2020, Eros Marinetti con un post su Facebook, dopo il trasporto della Macchina di Santa Rosa,  ha attaccato duramente il capofacchino Sandro Rossi per quanto dichiarato al teatro Unione, protestando contro il piano sicurezza che a suo avviso aveva lasciato troppi spazi vuoti lungo il percorso della Macchina. Il post poi è stato rimosso. Nel posto vi era scritto: “Il capofacchino Sandro Rossi ha minacciato di non far passare la macchina di Santa Rosa. È ora di fargli capire che la lobby del Sodalizio deve chiudere per sempre. La macchina è dei viterbesi e lui non comanda un cazzo. La sicurezza delle persone non è cosa da poco e l’ignoranza e la ‘Burinaggine’ dimostrata da lui, non è degna della devozione per la santa, ma solo di un pensiero personale (e non dei viterbesi), che deve cessare per sempre. Spero che qualcuno prenda seri provvedimenti. Molti veterani non c’erano, chiediamoci il perchè. Evviva Santa Rosa”. Dopo che il post è stato cancellato, Marinetti ha porto le sue scuse al capofacchino ed al sodalizio dei facchini per i toni espressi che non si confanno al ruolo ricoperto ed allo sforzo della maggioranza con la sindaca di ridare dignità alle istituzioni, pur continuando a ritenere inopportuno quanto accaduto. ha, quindi, rimesso nelle mani della sindaca la delega alla protezione civile.

 

Print Friendly, PDF & Email