Santa Rosa, Mecarini: “Facchini pronti, a fine giugno le prove di portata, per le cene in piazza serve ok della Sovrintedenza”

di WANDA CHERUBINI-

VITERBO- Il presidente del Sodalizio dei facchini, Massimo Mecarini, presente oggi all’inaugurazione della plasma emoteca in piazza del Comune riferisce in merito alla possibilità per quest’anno di riprendere il trasporto della Macchina di S. Rosa. “Siamo prontissimi e stiamo iniziando in questi giorni le prime operazioni propedeutiche alla prova di portata, quindi faremo i prelievi del sangue e l’elettrocardiogramma sotto sforzo per tutti quelli che devono portare la Macchina. A fine giugno, probabilmente dopo le elezioni,  faremo le prove di portata nell’attesa che venga consolidato il 3 settembre 2022 come data del trasporto ufficiale dopo la lunga ed interminabile pandemia che ci ha visti privi del trasporto. Noi siamo tutti pronti, carichi ed entusiasti e contiamo che non ci saranno più  ostacoli che possano frapporsi al trasporto”.

Per le cene in piazza San Lorenzo, che caratterizzano i giorni precedenti il trasporto del 3 settembre sono un momento di socialità, ma anche di solidarietà,  ha spiegato: “Stiamo aspettando di poter presentare alla Sovrintendenza un piano specifico per avere l’autorizzazione che, una volta girata al Comune,  sarà d’aiuto per concederci la piazza di San Lorenzo perché con i problemi che ci sono stati ultimamente c’è bisogno della Sovrintendenza. Se ci sarà questo ok poi andiamo avanti come da copione e torneremo con le cene in piazza”.

Print Friendly, PDF & Email