Sciopero degli autotrasportatori, De Simone: “Il Governo è completamente disinteressato alla crisi in cui verte il settore”

ll Comitato Esecutivo dell’ Unatras, la sigla che riunisce insieme a Confartigianato Trasporti le associazioni AD Simone 5di rappresentanza del settore, ha ratificato la decisione di proclamare il fermo dei servizi dell’autotrasporto a partire dalle ore 00 di lunedì 9 dicembre fino alle ore 24 di venerdì 13 dicembre, decisione assunta dalla Presidenza dell’Unatras al termine dell’incontro con il Sottosegretario Girlanda avvenuto lo scorso 13 novembre.

L’incontro si era concluso con un nulla di fatto, l’ennesimo incontro con il sottosegretario ai Trasporti, che aveva solo comunicato l’assenza, al momento, della copertura finanziaria per il totale ripristino del recupero del rimborso delle accise sul carburante.

“Il taglio del rimborso delle accise, l’assoluta incertezza sulle risorse destinate al settore, la mancata emanazione dei provvedimenti richiesti sulla riforma dei poteri assegnati all’Albo, l’assenza di iniziative concrete per arginare il fenomeno del cabotaggio abusivo praticato dai vettori – dichiara il segretario Provinciale Andrea De Simone – sono alcune delle principali motivazioni che hanno indotto anche Confartigianato, associazioni aderente all’Unatras, ad assumere la decisione unanime del fermo nazionale” .

“Il Governo, nel corso di questi mesi si è completamente disinteressato delle questioni sollevate dall’autotrasporto, – conclude De Simone – dimostrando in tal modo di non aver compreso il ruolo fondamentale del settore nella auspicata ripresa economica del Paese”. L’Unatras resta disponibile a continuare il confronto per trovare soluzioni possibili e pertanto è stato chiesto un incontro urgente con la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

   

Leave a Reply