Settembre Viterbese: “Monete per-­denti” di Ilaria Piemontese, domenica 8, ore 22 a Piazza San Carluccio

Settembre Viterbese: “Monete per-­denti” di Ilaria Piemontese, domenica 8, ore 22 a Piazza San Carluccio. A cura del C.U.T. Dopo il successo di critica del concerto del duo acustico che ha visto protagonisti di questo settembre musicale la voce e lecut canzoni di Maria Laura Ronzoni e la chitarra elettrica del noto e talentuoso Sisto Feroli, il Centro Universitario Teatrale presenta, per la prima volta a Viterbo, uno spettacolo degno di essere annoverato tra gli

eventi teatrali di punta del settembre viterbese. Nel campo del teatro civile di narrazione, se un giovane artista impegnato sente la meravigliosa urgenza di provocare una qualche sana reazione e stimolare la scelta di un pensiero critico in un paese malato dove indifferenza, omertà e rassegnazione sembrano allontanare ogni speranza di guarigione, forse questo è il momento più adatto per mettersi in gioco e andare in scena.

Da una domanda sul perché la disciplina economica viene trattata con vergognosa noncuranza nelle scuole e in generale dalle istituzioni e dagli organi di informazione, in forte contrasto con l’urgenza con cui invece ci comunicano l’andamento dello spread, o altri indici finanziari di cui nessuno svela mai la vera natura ed importanza, nasce il lavoro coraggioso e indiscutibilmente originale di Ilaria Piemontese giovane attrice e regista romana che dopo anni di militanza nel teatro sociale iniziato tra le fila del Cut, si diploma brillantemente presso l’Accademia Internazionale di Cinema e Teatro EUTHECA di Roma.

Da lei stessa scritto, diretto e interpretato, Monete per-­denti è un monologo brillante ispirato da appassionanti studi in economia politica e monetaria che racconta il viaggio onirico di Claudia Speranza attraverso la realtà complessa ed oscura dell’economia monetaria.

Lei come tutti noi anela a conoscere quello che ci circonda e come molti altri percorsi di conoscenza anche il suo passa per l’immaginazione e l’intuito, prima di arrivare all’evidenza concreta. Le basta farsi una piccola domanda, per aprire una porta sull’ignoto.

Tutto comincia dal ricordo di una barretta al cioccolato.. a Piazza San Carluccio, domenica 8 settembre, ore 22, in un vivace e mordente Settembre Viterbese ..nella speranza che qualcuno dei nostri politici se ne accorga. Centro

   

Leave a Reply