Sgarbi: “Cari cittadini di Sutri, la città va difesa, e va difesa anche dai maldicenti e dai diffamatori”

SUTRI (Viterbo)- “Cari cittadini di Sutri, la città va difesa, e va difesa anche dai maldicenti e dai diffamatori. Ho deciso di denunciare chiunque infanghi l’Amministrazione comunale”. Con queste parole il sindaco di Sutri, Vittorio Sgarbi, rende chiara l’impossibilità di poter tollerare nuovamente chiunque offenda, senza alcuna remora, l’onorabilità della sua Amministrazione, evitando di rispettare i luoghi e i modi della democrazia e del vivere civile. Dopo oltre trenta lettere anonime con minacce indirizzate al sindaco, agli assessori e ai consiglieri, accuse diffamanti, strafottenze e calunnie di ogni sorta, da parte di chi affida gli improperi, magari esclusivamente, a un social network, infangando, oltre tutto, l’immagine della città e contribuendo a uno stato di caos ingiusto e selvaggio, non è più tollerabile proseguire nella direzione dell’inciviltà, che non prevede mai un confronto intelligente e adeguato, nei modi e nei luoghi adeguati. Il sindaco, come annunciato, prenderà provvedimenti in difesa della sua Amministrazione e dell’immagine della città, se necessario anche con l’utilizzo della Polizia Municipale o di azioni giudiziarie.

Comune di Sutri

Print Friendly, PDF & Email