Simone Vallerotonda in concerto a Palazzo Brugiotti

VITERBO- Presso la Sala delle Assemblee di Palazzo Brugiotti a Viterbo, Via Cavour 67, domenica 24 Gennaio alle ore 17.30 avrà luogo il recital di Simone Vallerotonda per arciliuto e chitarra dal titolo “Roma, liutisti e chitarristi romani tra ‘600 e ‘700″.
Musiche di Lorenzino romano del liuto, H. Kapsberger, Anonimo romano, G. P Foscarini, F. Valdambrini, G. Zamboni.
“Il rigore contrappuntistico della “scuola romana”, la leggerezza immediata delle canzoni alla moda suonate sulla chitarra, il virtuosismo fulmineo e la grazia galante e melodiosa: questi sono i colori che dipingono il grande affresco sulla città eterna. Partendo dalla fine del ‘500 fino ad arrivare al ‘700 autori come Lorenzino, Kapsberger, Valdambrini, Zamboni, che si firmano orgogliosamente con l‟aggettivo “romano” accanto al proprio nome, si dimostrano, pur nelle loro caratteristiche individuali e specifiche, accomunati da uno stesso spirito compositivo, fatto di densità, rigore, maestosità e schiettezza espressiva. L‟arciliuto e la chitarra, strumenti principi del barocco, rievocano i suoni perduti di una città che ancora oggi, forse in maniera più soffusa e nascosta, si rispecchia in essi”. (S. V.)

In questa occasione Simone Vallerotonda presenterà il nuovo lavoro discografico dedicato al compositore Giovanni Zamboni romano, a seguito della registrazione realizzata a Viterbo presso la sede di Palazzo dei Papi (19-23 gennaio 2016)

Nato a Roma nel 1983, Simone Vallerotonda ha iniziato gli studi musicali sulla chitarra moderna.
Affascinato dalla musica antica ha intrapreso lo studio del liuto con Andrea Damiani al Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, dove si è diplomato col massimo dei voti. Ha successivamente conseguito il diploma di Master su Tiorba e Chitarra barocca con il massimo dei voti presso la “Sta atliche Hochschule für Musik” di Trossingen, sotto la guida di Rolf Lislevand.
Si è laureato in Filosofia col massimo dei voti presso l‟Università “Tor Vergata” di Roma e si è specializzato in Estetica col massimo dei voti e la lode, dedicandosi ai rapporti tra la musica del „700 e i Philosophes.
Nel 2011 è risultato miglior classificato, nella sezione solisti, al Concorso Nazionale di Liuto “Maurizio Pratola” e, nello stesso anno, vincitore, con il “Duo B.L.U.” del concorso REMA (Rèseau Européen de Musique Ancienne).
Ha suonato in importanti festivals tra cui: Festival Internazionale di Musica Antica di Urbino, Innsbrucker Festwochen der Alten Musik, Sferisterio Opera Festival, Lufthansa Festival of Baroque Music di Londra, Settimane Musicali di Stresa, Rav enna Festival, Festival di Beaune, Festival Ambronay, Festival di Ribeauvillé, Musikefestspiele Potsdam, Festival di Bruges, Festival di Utrecht, Festival Hactus Humanus Danzig, Festival OperaRara Kracow, Poznan Baroque Festival, Festival di Musica Antica di Belgrado e presso prestigiose sale da concerto e teatri come la Wigmore Hall di Londra, Vlamsee Opera di Gent e Anversa, il Teatro Municipal de Santiago del Chile, l‟Accademia Nazionale “S. Cecilia” di Roma, Casa da Musica di Oporto, la Herkulessal di Monaco, l‟Accademia Filarmonica Romana, l‟Aula Magna dell‟Università “La Sapienza” di Roma, il Theater an der Wien.
Ha registrato per importanti emittenti radio e televisive quali: RAI, BBC, Mezzo, France Musique, Radio4, Arte, Polskie Radio, Kulturradio, RSI, Radio Classica, Radio Vaticana e ha inciso per Naïve, Sony, Erato, EMI, Decca, Amadeus, Brilliant, Aparthé, E Lucevan Le Stelle Records.
Oltre alla sua attività di solista, collabora come continuista con vari ensembles tra cui: Modo Antiquo, Les Ambassadeurs, Imaginarium, Il Pomo d’Oro.
Aperto alla sperimentazione e a nuovi linguaggi collabora con l‟ensemble Soqquadro Italiano.
Nel 2014 fonda “I Bassifondi”, ensemble con cui propone il repertorio per Chitarra, Tiorba e Liuto del ‘600 e ‘700 con il basso continuo.
Insegna Liuto presso il Conservatorio “L.Refice” di Frosinone, con una cattedra a progetto e Chitarra barocca presso il Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna.

www.simonevallerotonda.com

Per informazioni:
www.fondazionecarivit.it
Tel. 0761 344222
segreteria@fondazionecarivit.it

Print Friendly, PDF & Email