Sovraffollamento nelle carceri, i dati del garante Anastasia: a Mammagialla tasso di affollamento al 122 %

di REDAZIONE-

ROMA- Il garante dei detenuti Stefano Anastasia ha illustrato i dati relativi al sovraffollamento nelle carceri, nel corso di una conferenza stampa alla Pisana. E’ così emerso che nel carcere di Mammagialla il tasso di affollamento è al 122%, sopra la media nazionale che si attesta al 107% e quella regionale che è del 118%. Non solo: il report ha anche evidenziato la diffusione del covid nelle carceri e l’andamento della campagna vaccinale. Per quanto riguarda Mammagialla risulta che la capienza regolamentare sia di 440 posti, quella dei posti effettivamente disponibili è di 404 e i detenuti presenti 494, di cui 171 stranieri. Quindi, si tratta di un sovraffollamento del 122 per cento. Guardando anche alle altre case circondariali laziali, a Latina il tasso si attesta al 173%, a Civitavecchia al 152%,  a Roma ”Regina Coeli” al 144% e al carcere femminile di Rebibbia ”Germana Stefanini”  al 134%.  Meno affollamento si regigstra a Paliano (47%), ”Rebibbia Terza Casa” (58%) e Civitavecchia ”Giuseppe Passerini” (85%).

Anastiasia ha evidenziato come la situazione delle carceri laziali risulti migliore rispetto a quella nazionale con un presenza di  5.569 detenuti, superiore alla capienza regolamentare di 5.158 posti. Una situazione, quindi, di sovraffollamento, ma migliore rispetto al dato nazionale. Inoltre, i casi di positività nelle carceri del Lazio sono molto ridotti e sotto controllo, tanto che all’ultima rilevazione risultavano solo quattro positivi nelle carceri del Lazio e tutti senza particolari problemi. Contrario il dato nazionale, che evidenzia come al 13 dicembre i casi positivi erano 239, con pochi ricoverati. Per quanto concerne le vaccinazioni, nel Lazio i detenuti che hanno ricevuto la doppia dose di vaccino sono 6014.

 

Print Friendly, PDF & Email