Sutri, 45enne in manette per resistenza a pubblico ufficiale

SUTRI ( Viterbo) – Nel corso delle costanti attività di controllo del territorio svolte nel territorio della Compagnia di Ronciglione, una pattuglia della Stazione di Sutri ha fermato per un normale controllo della circolazione stradale un 45enne residente in provincia.
Durante il fermo, al fine di eludere il controllo, ha opposto resistenza nei confronti delle forze dell’ordine sostenendo dapprima di aver dimenticato la patente di guida a casa e poi ha strattonato i militari per cercare, nella confusione, di passare inosservato e gettare a terra un involucro che è stato prontamente recuperato dai carabinieri. Calmato l’uomo, i militari hanno controllato quanto rinvenuto e perquisito la vettura: all’interno è stata trovata una dose di hashish e una di crack.
Il fermato è stato tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e segnalato per il possesso dello stupefacente.
L’attività portata a termine dalla Stazione di Sutri è stata disposta nell’ambito delle azioni di controllo del territorio organizzate dal Comando Provinciale del Carabinieri di Viterbo e dalla Compagnia di Ronciglione durante il fine settimana, in particolar modo lungo le principali arterie stradali di scorrimento della provincia, con lo scopo di rafforzare la presenza sul territorio e di sostegno alle comunità.

PRESUNZIONE DI INNOCENZA
Il soggetto indagato è persona nei cui confronti vengono fatte indagini durante lo svolgimento dell’azione penale; nel sistema penale italiano la presunzione di innocenza, art 27 Costituzione, è tale fino al terzo grado di giudizio e la persona indagata non è considerata colpevole fino alla condanna definitiva

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE