Svolto il convegno “Trasporti, il Lazio ad esempio”

Giovedì 26 maggio si è tenuto, presso la sala Tevere della sede della Regione Lazio, il convegno dal titolo Trasporti – Il Lazio, ad esempio. Un convegno voluto dall’assessore ai trasporti Mauro Alessandri per esprimere nuovamente l’attenzione che la Regione Lazio ha riservato e riserva al sistema del trasporto pubblico regionale.
Non è stata l’occasione per enumerare tutti gli importanti frammenti di servizio e infrastruttura che sono stati via via realizzati, ma per sottolineare la visione strategica e di sistema relativa al trasporto pubblico del Lazio, attraverso gli interventi dell’ingegner Antonio Mallamo di Astral, dell’assessora alla transizione ecologica Roberta Lombardi, dell’amministratore delegato di ATM Arrigo Giana, della presidente di Cotral Amalia Colaceci ed infine del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

Una visione strategica che ha ottenuto, grazie ad un rigoroso lavoro di squadra, importanti risultati di efficienza e di sostenibilità sia ambientale ed economica.

Tra le principali opere programmate nel prossimo futuro per il trasporto su ferro, è stato citato, nuovamente ed inequivocabilmente, il ripristino della ferrovia Civitavecchia Capranica Orte (CCO). Una conferma che non ha il sapore di una promessa, anzi, perché a fronte dei passi amministrativi ancora da compiere, si parla ormai di tempi tecnici.

In altre parole: la Civitavecchia Capranica Orte è davvero dietro l’angolo.

E’ questo un importantissimo e felice momento per il Comitato per la riattivazione della CCO, che vede realizzato, nella volontà politica della propria Regione, quanto da tanti anni inseguito, a favore della sostenibilità ambientale, dell’inclusione dei territori della Tuscia e dello sviluppo di Lazio e Umbria, regioni che fruiranno direttamente della rinascita di questo importantissimo collegamento trasversale ferroviario.

Print Friendly, PDF & Email