Tablet, portatili e lavagne interattive: a Monterosi è iniziata l’era della “Scuola 2.0”

Cultura dell’innovazione e utilizzo delle nuove tecnologie per diffondere una maggiore consapevolezza tra le giovani generazioni.

L’assessore all’Innovazione, reti e sistemi informatici della Provincia di Viterbo, Federico Fracassini, ha partecipato domenica a Monterosi all’iniziativa “Scuola 2.0 e Lim per tutte le classi”, organizzata dall’amministrazione comunale locale nella scuola “E. Rosso”. Il Comune di Monterosi ha, infatti, finanziato una soluzione integrata che prevede l’uso di tablet, computer portatili e lavagne interattive multimediali nelle classi di scuola primaria e secondaria di primo grado. Alla manifestazione l’assessore Fracassini ha partecipato insieme al sindaco della cittadina, Francesco Paris; all’assessore Scuola 2.0comunale Andrea Bomarsi; al presidente del consiglio comunale di Monterosi, Vincenzo Spagnuolo; al consigliere provinciale Felice Casini; alla dirigente scolastica Anna Grazia Pieragostini; agli studenti e alle loro famiglie.

 

“Credo che quanto realizzato nella scuola di Monterosi sia un esempio da seguire anche in altre realtà della provincia – spiega l’assessore Fracassini –. Il progredire della scienza in questo modo si traduce nella possibilità di mettere la tecnologia a disposizione dei cittadini, specie dei più giovani: solo così si determina un progresso vero nella nostra società e si attuano politiche efficaci di superamento del digital divide”.

“Da oggi questi ragazzi, guidati dai loro insegnanti, non solo potranno fruire a scuola di nuovissime apparecchiature tecnologiche – continua – ma impareranno anche ad usarli durante le lezioni, interagendo e utilizzando modalità di apprendimento in piena evoluzione. Spesso si parla di fare investimenti sulle nuove generazioni, ma per farlo davvero bisogna mettere loro a disposizione contenuti e strumenti giusti. Solo in questo modo si potrà avere una compiuta e piena democrazia digitale, che possa essere appannaggio di tutti. La Provincia di Viterbo – conclude – metterà a disposizione della scuola di Monterosi un hotspot per il collegamento libero a internet, all’interno di un progetto di potenziamento wifi. Grazie alle nuove dotazioni tecnologiche e ad un accesso alla rete più fruibile, per tutti gli studenti frequentare le lezioni multimediali sarà più piacevole”.

   

Leave a Reply