Tariffa sociale per l’acqua: approvata dal Consiglio dei Ministri

Il Consiglio dei Ministri del 15 c.m. ha approvato con l’art.26 del ddl Ambiente,collegato alla legge di stabilità una ” tariffa sociale per l’acqua che assicura acqua-bicchiereagli utenti a basso reddito ” l’accesso a condizioni agevolate alla quantità d’acqua necessaria per il soddisfacimento dei bisogni fondamentali. Ad individuare le condizioni tariffarie agevolate sarà l’Auitorità per l’energia elettrrica ed il gas.La sostenibilità dell’intervento e la copertura dei costi viene

garantita dalla previsione di un apposita componente tariffaria in carico alle utenze non agevolate del servizio idrico integrato, oltre a garantire un minimo livello di fornitura d’acqua anche alle utenze morose, il provvedimento riguarda anche le modalità di gestione del fenomeno della morosità al fine di limitare l’insorgere ed assicurarne un valido contrasto affinchè i costi non ricadano sugli utenti regolari nei pagamenti. Il ddl prevede inoltre dal 2014 l’istituzione di un Fondo di garanzia per interventi finalizzati al potenziamento delle infrastrutture idriche in tutto il territorio nazionale. Lo stesso ddl dispone poi interventi sulla raccolta differenziata,inceneritori ed ecomostri.

   

Leave a Reply