Tarquinia, inaugurato l’Emporio della Solidarietà alla Cittadella

TARQUINIA ( Viterbo) – “42 anni fa siamo partiti da un pacchetto di pasta: oggi potete vedere che cosa è stato possibile realizzare impegnandoci con costanza, serietà, professionalità ogni giorno e soprattutto allargando la rete di collaborazioni. Benvenuti all’Emporio della Solidarietà”.

Il nostro presidente Luca Bondi ha così concluso ieri la serie di interventi istituzionali che hanno preceduto la vera e propria inaugurazione dell’Emporio. Prima del Presidente, e davanti a circa 150 ospiti tra rappresentanti delle Istituzioni, referenti della rete solidale, volontari e beneficiari del servizio, è intervenuta la dott.ssa Nina Maurizi, responsabile Progettazione Sociale di Semi di
Pace, che ha presentato la nuova iniziativa, ed Erika Biagioni, Segretaria Generale, che ha voluto ringraziare uno per uno, chiamandoli sul palco, i volontari che hanno reso possibile la realizzazione
dell’Emporio.

Due testimonianze hanno arricchito la giornata. La prima di Anna proveniente dall’Ucraina che abbiamo accolto con la sua numerosa famiglia, composta da 10 persone, e che ha raccontato che cosa ha significato per lei il nostro aiuto appena arrivati a Tarquinia. La seconda di Antonietta, una nostra concittadina, che in alcuni momenti della sua vita si è trovata ad avere necessità del nostro sostegno.

Stefania Milioni, vicedirettrice Caritas Diocesi di Civitavecchia e Tarquinia, ha infine portato il suo saluto, come collaboratrice nella formazione dei volontari, e quello del Vescovo Gianrico Ruzza.

ll progetto risponde all’Avviso pubblico “Comunità solidali 2020” (Accordo di programma sottoscritto tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e la Regione Lazio, ai sensi degli articoli 72 e 73
del d.lgs. 117/2017 – Codice del Terzo settore).

Autorità presenti ieri: Giovanni Marruzzo dirigente Commissariato di Polizia Tarquinia; Maggiore Scibilia Anna in rappresentanza del Comandante XI Reggimento Trasmissioni; Maggiore Pasqualina Frisio in rappresentanza del comandante compagnia di Tuscania; luogotenente Fabio Tasca della Capitaneria di Porto di Civitavecchia; Tenente Colonnello Grassi del Cesiva in sostituzione del comandante esercito generale Minghetti; pastore Raffaele Gammarota della chiesa Battista di
Civitavecchia; pastore Salvatore Scognamiglio della chiesa del Nazareno di Civitavecchia; Domenico Arruzzolo presidente Associazione Viterbo con amore; Remo Ceccarelli responsabile FEAD Emporio della solidarietà Viterbo.

I partner erano rappresentati da: per la Caritas diocesi di Civitavecchia-Tarquinia, la vice direttrice dott.ssa Stefania Milioni e collaboratrici; per il comune di Tarquinia erano presenti l’assessore
alle politiche sociali dottor Alberto Riglietti; il Presidente del Consiglio Comunale Federica Guiducci; i consiglieri Roberto Borzacchi e Gabriele Ciurluini; per il comune di Monte Romano era presente Loredana Gabrielli, vicesindaco e assessore alle politiche sociali; per la ASL Viterbo direzione generale era presente Antonella Marsiglioni e l’assistente sociale Giulia Lista riferimento per il progetto emporio su Tarquinia; per la Croce Rossa Italiana comitato di Tarquinia Paola Di Costanzo e altri volontari.

Infine è per noi doveroso ringraziare anche tutti gli enti, le aziende e le persone che hanno creduto e contribuito a far crescere e sviluppare il nostro progetto: Unicoop Tirreno che ogni giorno dona
all’Associazione le derrate alimentari di prossima scadenza nella persona di Roberto Giomi, responsabile area Soci; Eurospin e la Conad di Tarquinia; per Unicredit Fondo Carta Etica che lo scorso anno ci ha aiutati a sostenere, sempre con l’acquisto di derrate alimentari aggiuntive, le famiglie del nostro territorio, era presente il direttore Daniele Contestabile; la Fondazione Carivit che sostiene numerosi progetti dell’Associazione a sostegno delle famiglie; la Azienda Agricola Renzo Viscarelli e la Azienda Agricola Giuliano Mancinelli per la periodica fornitura di ortaggi puntualmente consegnata dal nostro affezionato collaboratore Alberto Blasi che trova sempre il modo di venire incontro alle nostre esigenze.

Al termine dei saluti si è quindi svolto il rito di svelamento della targa e il taglio del nastro seguiti da una solenne benedizione concelebrata dal nostro padre spirituale Padre Paolo Maiello assieme a Padre Vasile della comunità ortodossa di Viterbo.

Tutti i presenti hanno potuto poi visitare l’Emporio della Solidarietà e partecipare al rinfresco conclusivo.

Print Friendly, PDF & Email